Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Arista all’arancia

Frutta invernale e arrosto per queste vacanze: ecco, passo per passo, come preparare questa arista all’arancia e far aumentare la salivazione ai vostri ospiti.
Di Francesca Cimarelli

Se unite un frutto invernale a un arrosto in casseruola cosa succede? Date vita a un buonissimo secondo piatto da servire durante le feste o nei week-end. Non vi vergognate a fare scarpetta, perchè il sugo di cottura è davvero irresistibile!

arista all'arancia

arista all'arancia

Arista all'arancia
Print
Categoria: Secondi
Autore:
Ingredienti
  • 1 arista di maiale da 600-700g
  • 1 capo d'aglio
  • rosmarino
  • sale e pepe
  • 2 grosse arance (tipo navel)
  • vino bianco per sfumare
Istruzioni
  1. Salate e pepate l'arista su tutti i lati e massaggiatela bene con le mani.
  2. Tagliate un’arancia a fette.
  3. Incidete la carne in larghezza e farcitela con l’arancia (il risultato lo potete vedere nella foto). Per tenere insieme l’arista potete aiutarvi, oltre che con lo spago, con due o tre stecchini da spiedino infilati per lunghezza, così da evitare che le incisioni si aprano durante la cottura.
  4. In una casseruola dai bordi alti fate soffriggere il capo d'aglio (a cui avrete tagliato la cima) e un rametto di rosmarino legato stretto con uno spago per alcuni minuti (stati attenti che l'aglio non si bruci e, eventualmente, capovolgetelo).
  5. Aggiungete la vostra arista e fatela rosolare a fuoco vivo su tutti i lati (tutti!).
  6. Togliete la casseruola dalla fiamma. Quando l'olio avrà abbassato un attimo la sua temperatura aggiungete il vino (poco più di mezzo bicchiere) e rimettete tutto sul fuoco per farlo sfumare. Questo lo si fa per evitare un gran fumo in tutta la cucina.
  7. Aggiungete il succo dell’altra arancia e lasciate insaporire, bagnando la carne con il sugo di cottura. Continuate la cottura a fuoco moderato per 15 minuti circa (di più se preferite una carne ben cotta e se il pezzo di carne è più grande) oppure rimetterla inforno per una mezzoretta. Se avete un termometro a sonda potrete capire meglio quando la cottura sarà ultimata, ovvero intorno ai 70° (interni della carne).
  8. Servite l'arista a fette insieme all’arancia e al sugo di cottura.

 

arista all'arancia

arista all'arancia

arista all'arancia

 

Francesca Cimarelli
Nata in Toscana, a Firenze, da madre calabrese e padre umbro. Un potpourri di tradizioni culinarie. Per lei cucinare è terapeutico e stimola la creatività. Ha una predilezione per la pasta fatta in casa, gli arrosti e le torte di mele. Crede nel valore delle mani che creano e studiano le consistenze degli impasti, le mani che danno forma e li trasformano.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Gemelli - Dicembre 2012
Antichi Vinai: magia sull'Etna
La strategia dell'ipertensione: Roberta Corradin, la Repubblica del Maiale