Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Be&at’s Una Cena Cosmopolita nel Quadrilatero della moda

Nel cuore del quadrilatero della moda meneghina, troviamo l’elegante ristorante Be&at’s

Scritto da Isabella Scuderi

Location Be&at's

Location Be&at’s


Siete insaziabili fashion addicted, amate viziarvi in ogni occasione e indubbiamente quando si tratta di cibo persino i ristoranti vi devono calzare a pennello? Bene, Milano ha una nuova location che fa proprio a caso vostro: Be&at’s restaurant&Bar, un luogo multifunzionale dove l’eleganza è una componente essenziale, infatti è anche uno store di originali dress e accessori, (abiti sartoriali, alta gioielleria e design per la casa), genialmente mixato dalle specialità gastronomiche che diventano un elemento fashion per le nostre pause gourmet, è davvero un luogo glamour, il ristorante è concepito all’interno dello store nel quadrilatero della moda di via Spiga 34, qui sarete circondati da un atmosfera modaiola, in completo relax nella lifestyle milanese.

img_7813


E come le tendenze più attuali in fatto di cibo ad accoglierci troviamo i fratelli Terruzzi, Manolo e Carol, raffinati e contemporanei gli accostamenti, una sorta d’ispirazione che ricrea una rigogliosa serra incastonata tra vetro e giochi di luce, l’arredamento è curato e sofisticato, impreziosito da luminose librerie e graziose e agiate sedie e poltroncine.

Lo stile dello chef si conferma da sempre una filosofia basata nella preparazione di piatti di pesce, ma di certo non manca di attenzione alle proposte di carne e pietanze vegetariane, la scelta del menù comunica una bella ricerca delle materie prime, con un alto tasso di qualità per il crudo di mare perno gourmet di questo locale, troviamo al contempo ricette tradizionali delle più semplici e goderecce, (una delle prime regole che ho imparato del mangiar bene al ristorante, è trovare i primi piatti da bis, cioè se i primi hanno questo effetto il resto è quasi una garanzia, qui la pasta al pomodoro ha un sugo davvero saporito, la pasta è fatta in casa un altro particolare che ci piace molto, in lista troviamo anche proposte più particolari, sempre ben curate nei dettagli e nella presentazione.

Iniziamo con un entrée accompagnato da un calice di bollicine di benvenuto.

Trittico di antipasti Capasanta, Polpo carbon dolce, Astice alla Catalana

Trittico di antipasti
Capasanta reale, Polpo carbon dolce, Astice alla Catalana kamcatca


Una conferma il medaglione di capasanta reale in zuppetta di carciofi e topinambur, un assaggio goloso è, il Polpo carbon dolce, nella sua crema e profumi del mediterraneo e sfere di agrumi, a completare il nostro trittico di assaggi il Granchio reale alla Kamcatca con catalana leggera una fusione di sapori leggeri ma accattivanti, qui ci siamo completamente affidate ai suoi consigli per iniziare in maniera esplosiva la degustazione. Abbiamo fatto benissimo, ( vino in abbinamento Blanc De Blanchis Collio 2014, Ronco Blanchis ), continuiamo.

Candele di pasta

Candele di grano duro, scaglie di carciofi gamberi rossi e maggiorana

Per continuare si decidete di duellare con due primi piatti, Candele di grano duro, scaglie di carciofi, gamberi rossi e maggiorana, assaggiate questo primo vale la sosta, si
fa apprezzare con una dose di sapori mediterranei che lasciano in bocca il sapore dei gamberi, la consistenza della pasta è spessa e al dente come dev’essere, ci affrettiamo a degustare l’altra proposta calda ed invitante, spaghettoni di grano dro, ricci di mare e pesto di prezzemolo, ricetta di grande attrattiva e lo è, ( vino in abbinamento uno Chardonay 2013 Le Monde).

img_7817

Arrivano i secondi, costine di Maialino croccanti leggermente affumicate con crema di fagioli rossi, una combinazione di ingredienti godereccie, la cottura della carne e soffice e ben cotta, passiamo a l’Ombrina bocca d’oro alla piastra, sale marino e carciofi stufati un piatto saporito ben equilibrato.

Punti di forza

Ricca e ampia la scelta del crudo, ostriche e frutti di mare sono un passepartout di freschezza e selezione, la qualità delle materie prime come le ostriche e gamberi è impeccabile. (La lista dei fornitori ha una bella certezza di qualità gli elenchiamo; Selecta, pescheria Zermini, ortofrutta Sciannameo, Antica macelleria Cecchini).


 

 

costolette

Costine di Maialino croccanti leggermente affumicate con pure di fagioli rossi


Mano al portafoglio

Prezzi misurati alla qualità per essere nel cuore di Milano, spenderete per i cruditè di mare tra i 20/28 € antipasti vari da19/23 € da 16/ 20 € per i primi 24/29 € per i secondi.

Ci presenta anche un accattivante Menù degustazione “Tutta Ciccia”, il titolo è tutto un programma; pane caldo e burro del chianti, tonno del chianti con capperi pomodorini e extra-vergine, sushi del chianti, francesina,

arrosto di bue e midollo, carpaccio di culo, fiocco arrosto, e tortina all’olio e gelato di chianti. Per tutto questo ben di Dio spenderete 65 €.

Un menù concepito insieme alla genuinità dell’antica e premiata Macelleria Cecchini di Panzano in Chianti, una collaborazione che premia di gusto tutti coloro che la proveranno.

Il viaggio nei sapori si è concluso, ovvero ci siamo alzate da tavola sazie ma leggere, l’estro dei piatti dello chef Manolo Terruzzi ci ha reso ghiotti di voler presto ritornare, del resto non c’è piacere più sincero di quello del cibo.

Ombrina

Ombrina alla piastra, sale marino e carciofi stufati

(Con la collaborazione della food Designer Rosita Dorigo).


Be&at’s restaurant e bar

Indirizzo: Via della Spiga 34, 20121 Milano

Telefono: 02 6666 9000

Isabella Scuderi
Nata a Catania nel mese di ottobre, attualmente vive e lavora a Milano. Un Master in Giornalismo Enogastronomico presso l’Accademia Telematica Europea. Dopo alcune esperienza lavorative nel settore commerciale della ristorazione, intraprende l’attività di consulente per aziende del food ed editorialista per alcune testate a diffusione nazionale.Giornalista, Food Blogger, trendsetter, dopo alcuni anni passati a farsi le ossa in giro per l’Italia è ora libera professionista nel campo più ampio della comunicazione di eventi legati alla moda/enogastronomia di nicchia. Appassionata di scarpe e stili di vita, running e food, compra spesso libri di induismo e fisica quantistica legata alla legge di attrazione. Spesso in viaggio sulla rotta Milano -Montecarlo, ha fatto del glamour una esperienza esistenziale e mentale, sempre alla ricerca di nuove attrattive e stili da scoprire. Ha un blog: La cucina veste Isa, un luogo di armonie e di affetti, dove tradizione,passione e senso del bello, trovano la giusta relazione per spiegarlo.Collabora con l’ufficio stampa dell’Associazione Levi Montalcini nella comunicazione e divulgazione scientifica relativamente alla qualità e alle sue caratteristiche sensoriali dei cibi.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Panini al latte
Rigatoni in padella con zucchine, pollo e scamorza affumicata
Plumcake a Colazione