Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Chutney di mela e pomodoro

Il chutney è una salsa di accompagnamento vegetale di origine Indiana. Esistono tantissime varianti, noi ve lo proponiamo con mela e pomodoro.

Scritto da Giovanna Visan

honest cooking ricetta chutney di mela e pomodoro

Chutney di mela e pomodoro

In poche parole il chutney non è altro che una salsa di accompagnamento proveniente dall’India. Un mix a base di frutta, verdure e spezie, caratterizzato da un gusto agrodolce, speziato e qualche volta anche piccante.
Il mio chutney di mela e pomodoro è una delle tante versioni di questa ricetta.
La sua preparazione è semplicissima e si può servire per accompagnare il riso, verdure al forno o un buon formaggio veg.

Chutney di mela e pomodoro
Print
Cuisine: Indian
Ingredienti
  • 1 kg pomodoro
  • 300 g mele golden
  • 100 g cipolla
  • 200 g zucchero
  • 2 cucchiaini sale
  • 1 cucchiaino peperoncino in fiocchi
  • 3 anice stellate
  • 150 g aceto di mele
  • 4 cucchiai olio d’oliva
  • 3 cucchiai salsa di pomodoro
  • Barattoli con tappi puliti e asciutti
Istruzioni
  1. Tagliate a cubetti i pomodori puliti in precedenza (di dimensione simile ad una ciliegia).
  2. Sbucciate le mele e tagliatele a cubetti come per i pomodori.
  3. Tagliate a strisce la cipolla pulita in precedenza.
  4. In una pentola antiaderente soffriggete la cipolla nell’olio fino quando diventa dorata.
  5. Poi aggiungete il pomodoro, le mele e la salsa di pomodoro e cuocete tutto a fuoco basso fino a quando si ammorbidisce.
  6. Una volta ammorbidite, aggiungete lo zucchero, il sale, il peperoncino, l’anice e l’aceto e fate cuocere per circa 40 min. girando ogni tanto per evitare che si attacchi.
  7. Passato il tempo, versate la salsa nei barattoli sterilizzati avendo cura di lasciare 0,5 cm di spazio dal bordo del barattolo e chiudeteli con i coperchi. Poi fateli raffreddare a testa in giù.
Note
Per evitare che il chutney assuma sapori particolari preferisco utilizzare una pentola antiaderente e un cucchiaio di legno.
Per evitare che il barattolo si rompa, quando lo invaso, la nonna mi ha insegnato di appoggiare circa una metà del barattolo sulla lama di un coltello. Devo dire che questo trucco funziona. Consiglio, quando invasate, di stare vicini alla pentola per evitare un passaggio troppo lungo.
Una volta invasati li appoggio col tappo in giù e li ricopro con delle coperte lasciandoli raffreddare lì, anche per 2 giorni.

 

Giovanna Visan
Ciao sono Giovanna. L’amante della cucina e del cibo. Per motivi di salute e etici sono diventata vegana e poi per bisogno sono passata a mangiare senza glutine. In seguito a queste scelte ho creato un blog che rispecchia me stessa. Un blog di ricette vegane e senza glutine. Un blog che vuole essere un punto di riferimento per coloro che sono nella mia stessa situazione e perché voglio far capire che la mia é in realtà una cucina per tutti. Una cucina facile, veloce, basata sugli ingredienti di stagione e con un tocco spesso speziato.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valuta questa ricetta:  

Le Classiche Polpette Svedesi
Polpettine di amaranto al curry
Crostata nera con pere madernassa, zenzero e rum