Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Crocchette di patate e cipolle

Per un pranzo veloce da leccarsi i baffi, ci sono le crocchette di patate e cipolle!

Scritto da: Carlotta Lolli

Questa settimana dovrò correre da una parte all’altra, per un motivo o per l’altro, dovrò fare mille cose e non avrò nemmeno il tempo di cucinare.

Ma niente paura, ho la soluzione: Crocchette di patate e cipolle!

Almeno per oggi sono a posto col pranzo!

Crocchette di patate e cipolle
Print
Categoria: Appetizer
Cuisine: Italian
Autore:
Porzioni: 2
Ingredienti
  • 2 patate di medie dimensioni (circa 200-250 g)
  • Una cipolla rossa tipo Tropea
  • Un tuorlo
  • Sale, pepe q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Olio per friggere
  • Pangrattato q.b.
Istruzioni
  1. Lessate le patate in acqua salata finchè saranno belle morbide; in una padella fate appassire la cipolla rossa tagliata a quadretti con olio e sale.
  2. Una volta cotte le patate pelatele e schiacciatele molto bene, condite con olio e sale poi aggiungete le cipolle.
  3. Ora unite un tuorlo d'uovo e regolate la consistenza dell'impasto con un po' di pangrattato, dovrà essere leggermente umido ma comunque sodo.
  4. A piacere potete aromatizzare il tutto con foglie di prezzemolo, salvia, menta o l'erba/spezia che più preferite! Anche col curry vengono molto buone.
  5. Con questo impasto formate tante palline, come polpette, e impanatele nel pangrattato o anche nella farina.
  6. Friggete le crocchette nell'olio di semi a circa 170°C fino a doratura.
  7. Potete mangiarle subito oppure metterle in un cartoccino di alluminio/carta paglia e portarle con voi!
  8. Si conservano benissimo, provate!
Dimensione: 2
Carlotta Lolli
Io sono Carlotta ho 22 anni e vivo a Modena, città di motori, buon vino e ottimo cibo. La mia famiglia mi ha cresciuta a tortellini, Lambrusco e determinazione.
Dopo il Liceo ho abbandonato gli studi di Medicina e Chirurgia per dedicarmi alla mia più grande passione: la cucina.
Una scuola di cucina internazionale, uno stage formativo presso un Relais&Chateaux e tante esperienze tra ristoranti e pasticcerie sono solo parte del mio percorso. Oltre alla mia professione da cuoca a domicilio coltivo la mia passione da travel-food blogger, scrivendo articoli su cibo, vino e birra e viaggi.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valuta questa ricetta:  

Torta vellutata rossa con frutti di bosco
Insalata verde con noci speziate
Pain perdu di colomba, latte di cocco e mirtilli