Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Crumble di mele e pere

Adoro il crumble, in tutte le sue forme e variazioni, non poteva quindi mancare tra le mie ricette. Questa volta con mele e pere.
Di Viviana Guaraldo

Questo è con mele, pere e arance, profumato alla cannella.

CRUMBLE DI MELE E PERE
Print
Categoria: Dolci
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 8
Ingredienti
  • - Per il ripieno -
  • 1 kg. di mele
  • 2 grosse pere
  • 2 arance
  • il succo di 1 limone
  • 50 g. di zucchero di canna
  • cannella
  • - Per il crumble (le briciole) -
  • 200 g. di farina 00
  • 140 g. di burro
  • 40g. di zucchero semolato (quello bianco classico insomma)
Istruzioni
  1. Cominciate sbucciando mele e pere, tagliatele a tocchetti abbastanza piccoli e spruzzatele con il succo di limone in modo che non anneriscano.
  2. Lavate e sbucciate le arance pelandole al vivo, cioè togliendo anche la pelle bianca attaccata allo spicchio e tagliate anche loro a tocchetti o affettatele.
  3. Mescolate in una bacinella la frutta con lo zucchero di canna e un generoso pizzico di cannella, distribuite la frutta sul fondo di una pirofila di diametro 22-24 cm. meglio antiaderente, se non lo fosse allora imburratela leggermente.
  4. Prepariamo ora le nostre briciole, il crumble.
  5. Mescolate la farina setacciata, il burro freddo che avrete spezzettato e lo zucchero, lavorando con la punta delle dita o con una forchetta, in modo da ottenere un composto di briciole.
  6. Cospargete le vostre briciole sulla frutta in maniera omogenea, senza schiacciare o mescolare, in modo da ricoprirla tutta.
  7. Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 30/40 minuti finché la superficie non appare dorata e croccante.

 

Viviana Guaraldo
Viviana nasce nel lontano ’62 da mamma poco incline alla cucina e un papà che rimpiange la cucina di mammà! Fortunatamente ha una nonna che invece adora stare tra i fornelli e inconsciamente inculca in quella bimba curiosa l’amore per la cucina, trascinandola tra chiacchiere a carnevale, pasticci a Pasqua e tortellini a Natale. Così Viviana, una volta sposata, fa di un dovere un piacere e comincia a sperimentare. Gli elogi del marito e l’aumento di autoinviti a cena da parte degli amici, cominciano a farle pensare di non esser poi così male tra i fuochi. Nel 2012 apre il suo blog “Vivincucina” per lasciare ai posteri (e a sua figlia… le userà mai?), oltre alle sue ricette scritte, anche l’ardua sentenza…

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Tempo di cavolfiori ...vogliamoci bene
Colazioni da Tiffany, la guida très chic di Isa Grassano
Quiche con ricotta e zucchine profumate al timo