Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Fatti in casa – Gelatina di ciliegie

Ecco la seconda puntata di “Fatti in casa” e la prima ricetta che Manuela ha pensato per voi, amici di HonestCooking.it: la gelatina di ciliegie.
Di Manuela Conti

Di ciliegie se ne potrebbe mangiare fino allo sfinimento: Duroni, Bigarreu, Visciole, addentare una ciliegia ha quel sapore un po’ proibito e libertino che solo pochi altri frutti sanno trasmettere.

Volendo racchiudere tutta la loro freschezza in un piccolo vaso di vetro le soluzioni sono davvero innumerevoli. Dal canto mio ho voluto scegliere una gelatina per inaugurare la nuova rubrica: fresca, leggera, versatile.

La gelatina altro non è che una una conserva dalla tessitura vellutata, ottenuta dalla lavorazione del succo dei frutti prescelti.

Potrete abbinare la gelatina di ciliegie a formaggi caprini o a crosta bianca, oppure scegliere di utilizzarla per guarnire una freschissima cheesecake, ce n’è per tutti i gusti.

Per questo tipo di conserva si predilige l’invasettamento a caldo: questa tecnica prevede il riempimento dei vasetti con le conserve ancora bollenti, così da evitare la successiva sterilizzazione della conserva stessa.

Gelatina di ciliegie
Print
Categoria: Conserve
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 3
Dosi per 3 vasi di piccole dimensioni 0.15
Ingredienti
  • 600 g ciliegie dure mature
  • zucchero bianco fine q.b.
Istruzioni
  1. Lavate con cura le ciliegie, snocciolatele con l'apposito denocciolatore e tenete da parte i noccioli.
  2. Raccogliete i noccioli in un panno di garza e legatelo con dello spago da cucina.
  3. Mettete in un tegame il sacchettino coi noccioli e unite le ciliegie, quindi coprite con acqua fredda.
  4. Portate a bollore e fate cuocere per 10 minuti, quindi filtrate il liquido di cottura e lasciate sgocciolare le ciliegie per 6 ore in un colino a trama fine.
  5. Trascorse le 6 ore, pesate il composto ottenuto e incorporate una quantità equivalente di zucchero.
  6. Fate cuocere la gelatina a fuoco dolce per 20 minuti mescolando spesso, quindi versate il composto ancora caldo in barattoli di vetro sterilizzati e chiudete ermeticamente.
  7. Lasciate raffreddare la gelatina coprendo i vasi con un panno spesso, così da evitare sbalzi di temperatura e permettere di formare il sottovuoto.
Note
Le marmellate e le gelatine fatte in casa si conservano circa 12 mesi dalla data di produzione. Accertatevi sempre che i vostri vasi abbiano effettivamente fatto il sottovuoto: aprendo le capsule ermetiche dovrete sentirete un bel clic!

 

Manuela Conti
Manuela Conti, qualcuno la conosce come Melina, 34 anni, vive da sempre in quella che chiamano la verde brianza, ma con l’anima è rimasta in Sudamerica. Tre bimbi, una laurea in Scienze Ambientali e una passione smodata per la cucina e la per la terra. Gestisce inoltre un blog che si chiama Con le mani in pasta.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Cheesecake di zucca
Bilancia - Oroscopo Culinario anno 2014
Readings for Foodies - Food Blogger Connect a Londra