Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Finocchi stufati con cipolle novelle e grani di baie roses

Un contorno depurativo dal sapore magasciano!

Scritto da: Delizie & Confidenze

Finocchi stufati

Finocchi stufati con cipolle novelle e baie roses

Dopo le feste l’organismo necessita di alimenti leggeri e freschi, che aiutino nella depurazione e nel ritrovare il giusto equilibrio, ma senza però rinunciare al gusto e a quel tocco di personalità del piatto!

Uno degli alimenti che più mi piace consumare particolarmente per i pasti post abbuffate, è il finocchio.

Quello che vi propongo è un semplicissimo piatto realizzato con estrema facilità ed arricchito di soli tre ingredienti: il finocchio (appunto), la cipolla fresca, e i grani di Baie Roses.

Prima di passare alla ricetta, vado a darvi qualche info in più sui tre ingredienti.

Il finocchio è noto soprattutto per le sue proprietà digestive, ma è amico di tutto l’apparato gastrointestinale. Ha infatti la capacità di evitare la formazione di gas intestinali e contiene anetolo, una sostanza in grado di agire sulle dolorose contrazioni addominali.

Il finocchio ha inoltre proprietà depurative ed antinfiammatorie, in particolare a carico del fegato e del sangue.

È composto principalmente d’acqua. Tra i minerali è maggiormente presente il potassio che contiene vitamina A, vitamina C e alcune vitamine del gruppo B. Apporta pochissime calorie.

Inoltre il periodo ci regala molti ortaggi e verdure freschissimi, e una tra le più utilizzate nelle mie ricette è la cipolla fresca.

La cipolla ha un consistente valore nutritivo, grazie alla presenza di sali minerali e vitamine, soprattutto la vitamina C, ma contiene anche molti fermenti che aiutano la digestione e stimolano il metabolismo.

Per arricchire e dare quella nota particolare al piatto, ho utilizzato dei grani di Baie Roses, ovvero il “falso pepe”.
Il Baie Roses è una pianta originaria del Madagascar, dove cresce spontaneamente nella foresta pluviale e viene solo raramente coltivata, ed è uno degli ingredienti principali della cucina tradizionale malgascia.
Ha un sapore delicato, lievemente pepato con note che ricordano l’anice e lo zucchero.
Le bacche sono adatte per guarnire anche carni in umido, pesci e salse, ma attenzione a non esagerare: come altre spezie se assunto in larghe dosi può divenire tossico.

 grani baie roses
Delizie & Confidenze
Nata in un paesino in provincia di Roma, e trasferita per amore al ridosso della capitale, oggi mamma di Riccardo, meglio conosciuti da tutti i miei lettori come “topino”.
Pasticciare tra i fornelli, creare nuovi piatti dolci e salati è ciò che amo fare da sempre! E da questa passione per la cucina è nato il mio blog “Delizie & Confidenze”, un mondo virtuale dove raccontarmi e condividere le mie esperienze e il mio crescere tra i fornelli.
La mia maestra più importante è stata la mia mamma, e da lei ho ereditato le ricette più tradizionali della mia famiglia che vanno dai sapori di una cucina più ciociara, grazie alle origini di mia mamma, a quelli di una cucina lucana, grazie alle origini di mio padre.
A soli due anni di età del mio topino però, una rivoluzione nella mia cucina: con la scoperta delle allergie alimentari del mio bambino, ho iniziato a studiare e a far mie le ricette della cucina vegana; per dargli la possibilità di non rinunciare a nulla, oltre ad una ricerca più curata di materie prime più biologiche.
Amo tutto ciò che è arte e creatività. A farmi felice è il sole, il mare, gli animali, cucinare e, soprattutto, gli abbracci ed i sorrisi di topino.
Per lui e grazie a lui sono autrice di una raccolta di filastrocche.
Oggi pasticcio ai fornelli per lui, per gli amici, e per tutti voi che cercate un nuovo spunto per un nuovo piatto sul web.
Sabrina

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Let's Grill! - Hamburger perfetto, anni '50 e il sogno americano in una polpetta
Readings for Foodies - Pane, pasta madre e cani da passeggio
Siamo quello che mangiamo: com'è migliorata la nostra vita in cucina con la nuova tecnologia