Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Frittelle di polenta e crescenza alle erbette

Frittelle di polenta e crescenza alle erbette: un finger food davvero appetitoso!

Scritto da Marina Birri

honest-cooking-frittelle-di-polenta-e-crescenza-alle-erbette

Fritelle di polenta e crescenza alle erbette

Ecco un’idea per uno sfizio appetitoso, delle frittelline di polenta condita con un mix di erbette e crescenza. Ormai il mio terrazzo è pieno di erbette e ogni occasione è buona per
utilizzarle. Prezzemolo, basilico, timo, rosmarino, salvia all’ananas riescono a creare insieme alla polenta e alla crescenza un mix molto equilibrato.

Vino consigliato:
Chianti dei Colli Senesi DOCG Riserva, un vino toscano, dal profumo ricco e complesso,
vino corposo con una bella struttura.

E ora…ACCENDIAMO I FUOCHI!

Frittelle di polenta e crescenza alle erbette
Print
Cuisine: Italiana
Autore:
Preparazione:
Complessivo:
Porzioni: 6
Ingredienti
  • 120g di farina di mais fiorett
  • 100g di crescenza
  • 2 albumi
  • Olio di semi di arachide (per friggere)
  • 3 cucchiari di Olio evo
  • Sale e pepe qb
  • Erbette(prezzemolo, basilico, rosmarino, salvia )
Istruzioni
  1. Fate bollire 300ml di acqua leggermente salata, quando bolle mettete 3 cucchiai di olio evo, e versate a pioggia la farina di mais, mescolando sempre con un cucchiaio di legno.
  2. Portate a cottura.
  3. Una volta che la polenta sarà cotta, unite le crescenza e da ultimo il mix di erbette tritate finemente.
  4. Versate in una teglia e fate raffreddare.
  5. Tagliate la polenta a strisce o a triangolini , passatela nell’albume leggermente battuto
  6. e friggete in olio a 170°, quando la polenta sarà ben dorata, scolatela e fate asciugare su carta assorbente da cucina.

 

honest-cooking-frittelle-di-polenta-e-crescenza-alle-erbette

Frittelle di polenta e crescenza alle erbette

 

 

Marina Birri
Mi chiamo Marina Birri, vivo a Roma, una laurea in giurisprudenza, ma mai fatto l’avvocato, ho due figli ormai grandi e la mia più grande passione è la cucina, oltre la lettura.
Cucinare è passione, è amore, è ricerca, sperimentazione … toccare gli ingredienti e sentire che dal loro assemblaggio nascerà un piatto che darà felicità al palato di chi lo assaggerà, non ha euguali …è l’estasi!
La mia passione nasce in…Una cucina di tanti anni fa, la mia nonna paterna: inventiva, fantasia, creatività, ma anche rispetto delle tradizioni… e io bambina incantata dai suoi gesti, dalla sua maestria nel tirare una sfoglia, profumi meravigliosi, farina impalpabile vola nell’aria e lei lì che sforna il suo memorabile ciambellone (così alto non mi è mai venuto!). E ancora le sue torte e il magico quadernetto dove appuntava le sue ricette (chissà dove sarà finito?). Ero una bambina e la sua passione è diventata mia…amo cucinare, adoro scegliere gli ingredienti, manipolarli, tagliarli, cuocerli, friggerli, assemblarli e come in una favola magica si crea il piatto…la cucina è un’alchimia di passione, di amore, è una magia fantastica.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valuta questa ricetta:  

Miso. Mi no. Ma se...
Frollini al cioccolato
A CENA CON CARLO GOLDONI