Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Frittelle di San Giuseppe Toscane

Frittelle di San Giuseppe Toscane, le tipiche frittelle di riso che si preparano per la Festa del Papà!

Scritto da Cucina Casereccia

Frittelle di San Giuseppe Toscane

Per il giorno dedicato alla Festa del Papà in Toscana si preparano le frittelle di San Giuseppe Toscane, le frittelle di riso, buone, morbide, profumate.

Semplici da preparare anche se la preparazione richiede un po’ di tempo, occorre far cuocere il riso e poi farlo raffreddare.

Questa è una ricetta che mi hanno suggerito di preparare le mie conoscenze toscane e devo dire che è un’ottima ricetta.

Mi raccontano che queste frittelle venivano preparate da tutte le nonne e che le case si riempivano di un profumo inconfondibile di fritto, arancio e primavera.

Ma vediamo cosa occorre.

Ingredienti:

25 zeppole

  • 500 ml di latte intero
  • 150 g di riso
  • sale
  • 3 uova intere
  • 50 g di zucchero
  • la buccia grattugiata di un arancio
  • uno o due cucchiai di farina
  • olio di semi di arachidi per friggere

Preparazione

Cuociamo nel latte il riso aggiungendo un pizzico di sale; la cottura deve essere piuttosto lunga fino a far disfare quasi del tutto il riso. Se occorrerà aggiungere altro latte, ma poco alla volta, perchè deve del tutto essere assorbito dal riso, quindi vi consiglio di mescolare spesso, soprattutto verso la fine della cottura.

Una volta pronto, lasciamo raffreddare completamente il riso, magari meglio prepararlo la sera prima.

Quando sarà completamente freddo aggiungiamo le uova sbattute, lo zucchero, la buccia grattugiata dell’arancia e per ultimo la farina, un cucchiaio alla volta; la farina darà consistenza alle frittelle, quindi dipende un po’ dai gusti; io ho aggiunto solo un cucchiaio di farina.

Mescoliamo per bene il tutto, risulterà molto cremoso.

Ora passiamo alla cottura.

Vi consiglio di utilizzare una piccola padella perchè meglio cuocerle poco alla volta per non rischiare di bruciare le nostre frittelle di San Giuseppe Toscane.

Aggiungiamo il composto nell’olio caldo con un  cucchiaio; rigiriamole spesso fino a che non siano ben colorate e dorate.

Quando saranno cotte poggiamole su carta assorbente.

Poggiamole sul piatto di portata e cospargiamo le frittelle di San Giuseppe Toscane con abbondante zucchero a velo vanigliato che darà la giusta dolcezza alle frittelle.

Frittelle di San Giuseppe Toscane
Print
Categoria: Dolci
Cuisine: Italiana
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 25 pezzi
Ingredienti
  • 500 ml di latte intero
  • 150 g di riso
  • sale
  • 3 uova intere
  • 50 g di zucchero
  • la buccia grattugiata di un arancio
  • uno o due cucchiai di farina
  • olio di semi di arachidi per friggere
Istruzioni
  1. Cuociamo nel latte il riso aggiungendo un pizzico di sale; la cottura deve essere piuttosto lunga fino a far disfare quasi del tutto il riso. Se occorrerà aggiungere altro latte, ma poco alla volta, perché deve del tutto essere assorbito dal riso, quindi vi consiglio di mescolare spesso, soprattutto verso la fine della cottura.
  2. Una volta pronto, lasciamo raffreddare completamente il riso, magari meglio prepararlo la sera prima.
  3. Quando sarà completamente freddo aggiungiamo le uova sbattute, lo zucchero, la buccia grattugiata dell’arancia e per ultimo la farina, un cucchiaio alla volta; la farina darà consistenza alle frittelle, quindi dipende un po’ dai gusti; io ho aggiunto solo un cucchiaio di farina.
  4. Mescoliamo per bene il tutto, risulterà molto cremoso.
  5. Ora passiamo alla cottura. Vi consiglio di utilizzare una piccola padella perchè meglio cuocerle poco alla volta per non rischiare di bruciare le nostre frittelle di San Giuseppe Toscane.
  6. Aggiungiamo il composto nell’olio caldo con un cucchiaio; rigiriamole spesso fino a che non siano ben colorate e dorate.
  7. Quando saranno cotte poggiamole su carta assorbente.
  8. Poggiamole sul piatto di portata e cospargiamo le frittelle di San Giuseppe Toscane con abbondante zucchero a velo vanigliato che darà la giusta dolcezza alle frittelle.
Note
Meglio preparare il riso la sera prima

 

 

Cucina Casareccia
Sono Maria Rosaria mamma di tre figlie che vive ad Arezzo ma proveniente da Napoli. Sono diplomata in ragioneria ma ho sempre amato più la cucina che i calcoli così mi sono dedicata completamente alla mia passione. Ho tre figlie per le quali cucinare e poi un marito e vicini di casa che mi fanno da cavie, che non vedono l’ora di provare i miei esperimenti.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valuta questa ricetta:  

Food porn: la pornografia del cibo
Cucina thailandese - Pad See Ew
Un tour in Alma: “Diplomi in stile” e nuovo anno scolastico