Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Gelato al mascarpone fatto in casa con composta di rabarbaro fresco

Sarah Schiffman rivisita con alcuni gambi di rabarbaro fresco una delizia italiana. Il mascarpone.
Di Sarah Schiffman

Quando l’inverno cede il posto alla primavera i miei pensieri si rivolgono subito al rabarbaro ed al gelato. In realtà, questa è una bugia. Il gelato non abbandona mai i miei pensieri, ma il rabarbaro, il rabarbaro è tutta un’altra storia. La primavera ci ha messo molto ad arrivare qui a Seattle, perciò questo weekend al mercato ero poco speranzosa riguardo ciò che avrei trovato. Ho passeggiato lentamente da uno stand all’altro, oltrepassando i barili di cipolle e le casse di barbabietole, e poi, mentre stavo girando attorno al cesto delle patate, eccolo lì – un grosso cesto di bel rabarbaro rosso, un segno evidente dell’arrivo della primavera. Presi una manciata di gambi, corsi a casa e li bollii a fuoco dolce.

Il fresco ed aspro rabarbaro incontra la morbidezza e la dolcezza del gelato al mascarpone,- uno sposalizio che ha tutta l’idea di riuscire bene. Il rabarbaro cotto non è esattamente quella che definirei la più bella ragazza sulla piazza, ma al mascarpone non sembra importare. Il sapore aspro ed allettante della composta esalta la nutriente morbidezza del gelato. Ravvivato da un tocco di agrumi freschi, la gustosissima salsa accompagna ogni boccone, unendo i diversi componenti in un mix di unica bontà.

Gelato al mascarpone fatto in casa con composta di rabarbaro fresco
Print
Categoria: Dessert
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 6
Sarah Schiffman introduces a few stalks of rhubarb to a good friend from Italy
Ingredienti
  • 4-5 gambi medi di rabarbaro fresco, tagliato a pezzi (di grandezza media).
  • ½ tazza (100g) di zucchero, oppure a piacere.
  • 2 cucchiai di succo d’arancia o di limone.
  • 1 cucchiaino di scorza d’arancia o di limone.
Per il gelato al mascarpone
  • 1 tazza (240 ml) di latte intero.
  • ¾ tazza (150g) di zucchero.
  • Un pizzico di sale.
  • 5 tuorli (uova grandi).
  • 1 tazza (225gr) di mascarpone
Istruzioni
  1. Unire tutti gli ingredienti in una casseruola abbastanza capiente e mescolare. Portare il composto ad ebollizione e continuare a mescolare finché si scioglie lo zucchero. Abbassare la fiamma e far sobbollire finché il rabarbaro risulterà molto morbido e comincerà a sfaldarsi, mescolando di tanto in tanto. Questo procedimento richiederà circa 20 minuti. Assaggiare ed aggiungere altro zucchero a seconda dell’asprezza desiderata. Servire caldo, o refrigerare senza coperchio finché non si è raffreddato. Una volta che la composta si sarà raffreddata completamente potrà essere conservata, ben coperta, in frigorifero per un massimo di due giorni.
Per il gelato al mascarpone
  1. Preparare una ciotola di medie dimensioni dotata di un filtro/colino nella parte superiore e metterla a bagno nel ghiaccio.
  2. Unire il latte, lo zucchero, ed il sale in una casseruola media e scaldare a fuoco medio. In un’altra ciotola, sbattere i tuorli d’uovo. Versare lentamente il composto di latte tiepido nei tuorli d’uovo, mescolando costantemente. Versare il composto così ottenuto nella casseruola.
  3. Mescolare continuamente il composto a fuoco medio con una spatola di plastica resistente al calore, avendo cura di mescolare bene anche il fondo. Quando il composto si sarà addensato a sufficienza tanto da ricoprire la spatola, versare la crema nel colino preparato in precedenza e mescolare per raffreddare sopra al bagno di ghiaccio. Raffreddare ulteriormente in frigorifero.
  4. Una volta freddo, passare il mascarpone con la frusta fino a rimuovere tutti i grumi. Congelare la miscela nella gelatiera secondo le istruzioni dell’elettrodomestico. Servire accompagnato dalla composta di rabarbaro.

Sarah Schiffman
Sarah Schiffman, di Seattle, è una scrittrice che si occupa di tematiche culinarie, una fotografa e autrice del blog Pearl and Pine. Le sue ricette si orientano su ingredienti freschi di stagione e lei ama condividere le storie e le esperienze che accompagnano ogni piatto.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Bucatini alle sarde
Omelette con cacio e champignon
Mini Croque Madame