Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Inaugurazione del nuovo ristorante Albufera, a Milano.

Albufera Restaurant ha aperto le porte della sua nuova casa in Via Settembrini 26 a Milano e noi non potevamo certamente mancare!

Scritto da: Alessia Trudu

Martedì 7 Novembre siamo stati invitati all’inaugurazione del nuovo ristorante Albufera, che ci ha letteralmente fatto innamorare appena ci abbiamo messo piede.

Siamo stati accolti con dei calici di spumante, offerti dall’azienda vinicola spagnola Casa Rojo, per un aperitivo di benvenuto e con un piccolo pacchetto contenente un profumo.

L’arredamento del locale dai toni caldi e molto accoglienti è costituito da due piani.
Al piano terra troviamo, oltre alla prima sala ristorante, una struttura che raccoglie i diversi tipi di vini che vengono serviti ed il bancone bar

Al secondo piano attraversiamo la cucina a vista e veniamo incuriositi da una piccola sala con una grande tavolo al centro, presumibilmente utilizzato per pranzi o cene di lavoro/personali. Alcuni scalini dopo troviamo poi la seconda parte della sala ristorante

Dalla cucina iniziano poi ad essere offerte delle degustazioni di alcuni piatti spagnoli, che verranno poi inseriti nel menù:

Verso fine serata ci avviciniamo al bancone del bar per gustare le birre spagnole e ci lasciamo tentare da due Alhambra Reserva Roja e scopriamo poi che una volte terminate è possibile personalizzarle grazie a Francesco, un giovane graphic designer presente alala serata.

Il nostro parere? Un #experienciaespanola tutta da provare, ne rimarrete entusiasti e non vedrete l’ora di tornarci!

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Alessia Trudu
Ciao! Sono Alessia, un'aspirante digital worker. Tra le cose che più mi rappresentano ci sono: il cibo (non per altro ho creato il mio blog), i vestiti corti in stile anni 60 e gli occhiali da vera nerd :D

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rovesciata di Arance e Cannella
Una passione di burro: Ultimo tango a Parigi
Michele Biagiola, l'ultimo dei romantici