Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Involtini di melanzane ripiene di taglierini all’uovo su doppia crema di burrata e pachino

Involtini di melanzane ripiene di taglierini all’uovo su doppia crema di burrata e pachino: un primo originale e dal sapore unico, come questa ricetta!

Scritto da Marina Birri

 

Un piatto unico, decisamente nutriente e dal sapore unico. Parliamo delle melanzane con un cuore di taglierini profumati allo zafferano adagiati su una doppia crema di burrata e dolcissimo pachino… non si può chiedere di più!

INVOLTINI DI MELANZANE RIPIENE DI TAGLIERINI ALL’UOVO SU DOPPIA CREMA DI BURRATA E PACHINO
Print
Categoria: Primi piatti
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 200g di taglierini all’uovo
  • 1 burrata di circa 300g
  • 400g pomodorini Pachino
  • 2 melanzane
  • Olio di semi di arachidi per friggere
  • Zafferano qb
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 foglie di basilico
Istruzioni
  1. Tagliate le melanzane a strisce sottili, e mettetele
  2. in poca acqua con il sale grosso per circa 20 minuti,
  3. asciugatele e friggetele in abbondante olio di semi di arachide.
  4. In una padella preparate un sugo di pomodoro
  5. semplice con olio, uno spicchio d’aglio e i
  6. pomodori di Pachino e il basilico.
  7. Prepariamo ora la crema di burrata,
  8. basterà frullarla con un pochino del suo siero.
  9. Lessate i tagliolini in acqua salata,
  10. aggiungete un pistillo di zafferano.
  11. Una volta che i taglierini saranno cotti,
  12. conditeli con un goccio di olio evo,
  13. ponete un mucchietto di pasta su ogni fetta di melanzana,
  14. chiudete gli involtini e passateli in forno a 180° per pochissimi
  15. minuti al fine di servirli caldi.
  16. Su ciascun piatto aiutandovi con un sac a poche
  17. mettete la crema di burrata e sopra la salsa di pomodoro,
  18. adagiate uno o due involtini e servite.

 

Marina Birri
Mi chiamo Marina Birri, vivo a Roma, una laurea in giurisprudenza, ma mai fatto l’avvocato, ho due figli ormai grandi e la mia più grande passione è la cucina, oltre la lettura.
Cucinare è passione, è amore, è ricerca, sperimentazione … toccare gli ingredienti e sentire che dal loro assemblaggio nascerà un piatto che darà felicità al palato di chi lo assaggerà, non ha euguali …è l’estasi!
La mia passione nasce in…Una cucina di tanti anni fa, la mia nonna paterna: inventiva, fantasia, creatività, ma anche rispetto delle tradizioni… e io bambina incantata dai suoi gesti, dalla sua maestria nel tirare una sfoglia, profumi meravigliosi, farina impalpabile vola nell’aria e lei lì che sforna il suo memorabile ciambellone (così alto non mi è mai venuto!). E ancora le sue torte e il magico quadernetto dove appuntava le sue ricette (chissà dove sarà finito?). Ero una bambina e la sua passione è diventata mia…amo cucinare, adoro scegliere gli ingredienti, manipolarli, tagliarli, cuocerli, friggerli, assemblarli e come in una favola magica si crea il piatto…la cucina è un’alchimia di passione, di amore, è una magia fantastica.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Tapas giapponesi con manzo e curry
Vinopolis - Obvius, un Montepulciano Doc
Moscato SOL: una nota, un vino, una musica per il palato!