Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Kiyo Restaurant Menu Giapponese

Il Kiyo Restuarant, situato nel cuore della Milano più bohèmien, propone una cucina giapponese fusion.

Scritto da Isabella Scuderi

honest cooking recensione ristorante kiyo Milano

Ristorante Kiyo Milano

Nella cerchia dei miei ristoranti preferiti c’è senza dubbio alcuno la tradizione giapponese, ma è bene fare una piccola premessa. La differenza principale di un ristorante di sushi sta assolutamente nella qualità del crudo e degli ingredienti, quindi diffidate dai prezzi bassi, e scegliete di mangiare la vera cucina giapponese, ne varrà davvero la pena, perché quando si tratta di cibo tutti dobbiamo essere seri.

honest cooking ristorante kiyo milano ingresso

Ristorante Kiyo Milano – Ingresso

Mi piace provare posti nuovi, ma soprattutto avere l’invito giusto sapendo che la fonte ha il suo bel valore. Kiyo restaurant sa farsi di certo ricordare, un classico japanese diversamente concepito se si vuole assaggiare quella filosofia culinaria in più, (non solo Sushi e Sashimi). Katsumi Soga il sushi chef ha una certa fama, guadagnata nella sua lunga esperienza per la cultura della tradizione; lo ricordiamo da Armani Nobu, e nella sua lunga carriera internazionale nei luoghi di culto del sushi the best, nei dettagli che contano ho imparato che lo chef contraddistingue sempre la qualità del menu, una tutela di grande vantaggio per chi si siede a tavola.

Al Kiyo l’originale va al passo con la materia prima, che si traduce negli accostamenti di sapori originali: capesante ed eryngii creamy lime, o il sashimi di ricciola e jalapeno. Il menù è ricco di numerose proposte, ne contiamo una cinquantina, con l’aggiunta di squisiti piatti fuori-menù, che arricchiscono le proposte del giorno con l’acquisto del pescado quotidiano al mercato, ottima formula per assaporare l’estro dello chef in maniera del tutto fantasiosa aldilà della carta.

Indubbiamente pesce fresco e ricercato, una ventina le tipologie di pesce proveniente dalla selezione dei mari di tutto il mondo, un must irrinunciabile per gli amanti del genere. Non mancano le idee gourmet per i vegetariani, presenti una quindicina di piatti e un menù degustazione (homakase) pensato per soddisfare la necessità di coloro che sono intolleranti al glutine.

sushi-special

Kiyo Restaurant Milano – Sushi Special

Kiyo, il Giappone contemporaneo a Milano, per la pausa pranzo l’ideale è la sushi box pensata per del buon sushi; selezione di piatti caldi e freddi, 3 sushi, 3 roll, insalata, tempura, grigliato, riso, miso, qualità e prezzo ottima € 18.

La selezione di sushi e sashimi sono tutti serviti con zuppa di miso, riso e insalata, e variano da un costo che va da i 13 a 22 €, per il set pranzo troviamo inoltre interessanti proposte: polipo salsa miso e tempura, salmone salsa teriyaki e tempura, pollo salsa teriyaki e tempura, manzo salsa layu e tempura, pollo kara age salsa ponzu, tutti a € 15.

 

Chicche Gourmet

La tradizione e l’evoluzione in alcune proposte diventa preponderante, ne è prova il King crab reale d’Alaska, imponente per le sue dimensioni e per il gusto delle carni, il manzo tataki con cipolla di Tropea e salsa ponzu, una valutazione che ci da la conferma di quanto delizia c’è in questi piatti.

manzo-tataki

Kiyo restaurant milano – Manzo Tataki

La carta dei vini mostra etichette di alta gamma francese, si nota una bella attenzione nella costruzione che si impreziosisce ancor più con la selezione di eccellenti sakè, importati direttamente dalla giovanissima Sakè Company.

Francesco D’Antuono è il direttore del luogo, predisposto all’ospitalità ed alla ricezione dei clienti, visto la sua eredità famigliare sul campo della ristorazione.

La location ha uno stile elegante nel dettaglio, e al contempo un mood giovanile dato anche dalla zona circostante del quadrilatero Ravizza/Marghera, fermento della Milano bene, quindi confort chic dai colori tenui che si amalgamano col fascino del legno che riposa gli occhi e alimenta il buon gusto.

_dsc5718_19_20

Kiyo Restaurant Milano – Location

Infine un consiglio, recarsi da Kiyo sarà una full immersion nella cucina Giapponese, quindi aspettatevi il meglio, qui possono accontentarvi.

Nel frattempo, rifatevi gli occhi sfogliando la gallery dei piatti proposti

Questo slideshow richiede JavaScript.


Kiyo

via Ravizza, 4
Milano
www.kiyo.it

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Isabella Scuderi
Nata a Catania nel mese di ottobre, attualmente vive e lavora a Milano. Un Master in Giornalismo Enogastronomico presso l'Accademia Telematica Europea. Dopo alcune esperienza lavorative nel settore commerciale della ristorazione, intraprende l'attività di consulente per aziende del food ed editorialista per alcune testate a diffusione nazionale.Giornalista, Food Blogger, trendsetter, dopo alcuni anni passati a farsi le ossa in giro per l'Italia è ora libera professionista nel campo più ampio della comunicazione di eventi legati alla moda/enogastronomia di nicchia. Appassionata di scarpe e stili di vita, running e food, compra spesso libri di induismo e fisica quantistica legata alla legge di attrazione. Spesso in viaggio sulla rotta Milano -Montecarlo, ha fatto del glamour una esperienza esistenziale e mentale, sempre alla ricerca di nuove attrattive e stili da scoprire. Ha un blog: La cucina veste Isa, un luogo di armonie e di affetti, dove tradizione,passione e senso del bello, trovano la giusta relazione per spiegarlo.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sandwich alla griglia con Tilapia in condimento piccante annerito
L'Insalata In Primo Piano Con La Linea Benessere Cultiva E Valfrutta Fresco
Gulash