Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

La Mangialonga picena tra gli eventi dell’estate marchigiana

Domenica 23 luglio 2017 si terrà la IV edizione della Mangialonga Picena. Scoprite subito di cosa si tratta!

Scritto da Dorina Palombi

Partiamo da questo bellissimo panorama per regalarvi le suggestioni di un’estate marchigiana.
Se l’anno scorso vi abbiamo emozionato con la festa della trebbiatura, questo luglio avrà un profumo simile ma un ritmo più incalzante.
Lo scenario è lo stesso: le morbide colline dell’entroterra tra Fermo e Ascoli.
Ma ci spostiamo verso Offida per una staffetta del gusto: 6 km di piatti gourmet, vini tipici e panorami mozzafiato.
Tutto questo è la Mangialonga Picena che si svolgerà domenica 23 luglio e che è giunta alla sua quarta edizione grazie all’organizzazione dell’associazione culturale Picenum Tour in collaborazione con chef e cantine della provincia.

Una passeggiata enogastronomica che vede il punto di ritrovo in Piazza del Popolo a Offida per le 10.30 (ci saranno partenze di piccoli gruppi fino alle 14.30) dove verrà consegnato il kit ufficiale della manifestazione.
La prima tappa sarà proprio a Offida nell’Enoteca SpazioVino per uno sfizioso aperitivo con la margherita Morrison’s (mozzarella, pezzettoni di pomodoro, basilico e ricotta salata) e le birre artigianali del Birrificio Carnival.
Il percorso proseguirà alla Tenuta Cocci Grifoni dove ad attendervi ci saranno gli chef Simone e Sara Marconi dell’Attico sul Mare di Grottammare e lo chef Nikita Sergeev dell’Arcade di Porto San Giorgio: i primi proporranno il polpo cotto nella sua acqua, fagioli e gelato di cipolla rossa mentre il giovane chef russo vi delizierà con insalata di acciughe, limone ed erbe aromatiche.

Il Boschetto del Fiobbo sarà la meta per una pausa rinfrescante a base di yogurt zenzero e albicocca guarnito con frutta sciroppata ed estratti alla frutta pensati dal maestro gelatiere Fabio Bracciotti (Sorbetteria Crème Glacée di San Benedetto del Tronto) e sarà il preludio alla sesta tappa presso la terrazza panoramica della cantina Paolini e Stanford. Il momento ristoro sarà nelle mani del Caffè Meletti di Ascoli Piceno che vi farà recuperare le forze con il maialino nostrano alle erbe officinali, mirtillo nero al sentore di Anisetta Meletti e prosciutto di Norcia; la chef Maria Elena Cicchi dell’omonimo agriturismo di Ascoli Piceno vi sedurrà con il suo flan di parmigiano con crumble di verdure estive e gelatina di pomodori e vaniglia.
Una ricca selezione di formaggi marchigiani dell’azienda Fontegranne abbinati ai vini dell’azienda San Filippo sarà l’ultima degustazione della giornata.

Ovviamente, consapevoli del tanto faticare, gli organizzatori hanno pensato anche ai dessert nella via del ritorno: pesche della Valdaso con ricotta mantecata e cioccolato bianco dello chef Luca de Cesaris (Piccolo Teatro di Ascoli Piceno) saranno a disposizione da Vì/strò mentre allo showroom Ciù Ciù troverete una zuppetta di frutta fresca con spuma al basilico e meringa al pomodoro della chef Sabrina Tuzi (Degusteria del Gigante di San Benedetto del Tronto).
Gli abbinamenti saranno con i vini del territorio piceno: vino pecorino, passerina, Montepulciano e le grandi realtà di questa zona meno conosciuta delle Marche.

Come tutte le cose ben fatte, arrivati nella Piazza del Popolo di Offida troverete il caffè di Orlandi Passionil vin cotto dell’azienda agricola Colline Offidane, il funghetto offidano di Fior di Farina e il tipico elisir di Anisetta Rosati.
Insomma noi marchigiani abbiamo il nostro senso del benessere fisico e solitamente si sposa con il concetto di bien vivre: godere della vita, assaporarla a piccoli passi stagione dopo stagione.
Se desiderate conoscere il territorio piceno questa è una delle migliori occasioni che avete: i borghi dell’entroterra che sfrecciano come una scenografia attraverso il finestrino appena lasciata l’autostrada adriatica, i migliori produttori del Sud delle Marche, il territorio nel suo massimo splendore tra campi di girasole e il verde smeraldo delle colline.
Un istante imperdibile che può essere la degna conclusione di un fine settimana tutto marchigiano.
Parola di picena doc!

Per iscrivervi alla manifestazione (fino a esaurimento posti) ecco il link diretto 

 

Dorina Palombi
Nata a Pavia, una nonna veneta, un nonno marchigiano e un certificato di adozione ligure. Co-fondatrice de Le Marchese del Gusto.Affamata e viaggiatrice, racconto il cibo e le persone con musica adeguata e un bicchiere di vino accanto alla tastiera.
Colleziono rossetti rossi, piatti e Moleskine. Cucino scalza, bevo bollicine e sogno una vita vista mare.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Gnocchi di zucca
Azienda Vitivinicola Tiezzi, Montalcino
Hamburger in London