Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Lasagnetta verde di Primavera

Dopo questo weekend forse possiamo dirlo: è primavera. Quindi benvenuti asparagi.
Di Lara Bianchini

Una lasagnetta da preparare e portare ad amici, una lasagnetta per un pic-nic, ma anche e soprattutto una lasagnetta che fa primavera per chi, nonostante l’intiepidire (perché è INTIEPIDITA???) dell’aria, alle lasagne non sa rinunciare …

Lasagnetta verde di Primavera
Print
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 6
Ingredienti
  • 1 confezione di lasagne secche verdi
  • 700 ml latte
  • 70 g burro
  • 50 g farina
  • 250 g stracchino
  • 3 manciate di piselli (freschi o surgelati)
  • 1 scalogno
  • Asparagi verdi
  • Sale q.b.
  • 1 cucchiaio di extravergine
  • Parmigiano grattugiato
Istruzioni
  1. Prepariamo la bechamelle allo stracchino: fate un roux con il burro e la farina, aggiungete mescolando lentamente il latte tiepido e portate a bollore. Spegnete, aggiustate di sale e quando è intiepidita mescolando unite lo stracchino. La bechamelle non dovrà essere troppo densa per riuscire a cuocere bene le lasagne, per questo il rapporto farina e latte è così predisposto. Se vi piace potete aggiungere noce moscata, ma spesso i bambini non gradiscono.
  2. In una padella fate imbiondire lo scalogno con un cucchiaio d’olio, aggiungete i piselli, mezzo bicchierino d’acqua, coprite e portate a cottura lentamente, controllando il liquido, se si seccano prima di essere cotti aggiungete ancora un po’ d’acqua. Aggiustate di sale.
  3. Pelate gli asparagi e cuoceteli al vapore per 3 minuti, non devono stracciarsi. Ritirateli e tagliate i gambi a rondelle lasciando le punte intatte. Unite i gambi ai piselli e mescolate.
  4. Montate la lasagna sporcando il fondo della teglia con un cucchiaio di bechamelle, mettete le lasagne a coprire, uno strato di bechamelle, due cucchiaiate di piselli e asparagi. E di nuovo fino a termine degli ingredienti.
  5. Terminate con uno strato di bechamelle, disponeteci sopra i gambi di asparago in maniera artistica e spolverate di parmigiano. Infornate a 200° per 20 minuti al formarsi di una bella crosticina dorata.

 

Lara Bianchini
La cucina è da sempre una delle sue passioni ed è sempre stata relegata nell’angolo del poco tempo, poi un giorno si è stancata di avere poco tempo per tutto quel che le piace fare e ha deciso di darle voce e di passare dallo stato di impiegata/mamma/moglie di corsa che cucina in 30 minuti, alla donna che ama fare alcune cose seguendo i giusti tempi e dando la giusta calma ad alcuni aspetti della vita. Da qui anche la presa di coscienza relativa alla qualità, provenienza e stagionalità del cibo, che passa da riempimento a nutrimento, per il corpo ma anche per lo spirito e l’amore…

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Gnocchi viola con ricotta, menta e nocciole
Polpette al sugo di pomodoro
Intervista a Marco Ambrosino