Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Il Miele Italiano; Adi Apicoltura e la sua linea

A Tavola con “Le Esperienze” Miele Biologico Italiano ADI


ADI APICOLTURA azienda storica certificata biologica e pluripremiata produttrice del migliore miele Millefiori d’Italia e di Coriandolo, lancia la sua nuova linea; “Le Esperienze”. Fabio Iacovanelli titolare. Siamo qui per parlarvene.


 

Storia ed Origini

Il miele da millenni è un alimento che testimonia molteplici ruoli, un primato che gli conferisce il titolo di alimento divino, almeno così in passato era ritenuto. Le prime tracce del suo utilizzo da parte dell’uomo il quale probabilmente se ne cibava sono databili a circa 10 mila anni fa, e la più antica testimonianza dell’allevamento delle api risale a una pittura egiziana del 2400 avanti Cristo.

L’utilizzo del miele in cucina era presente sia nelle tavole modeste così come su quelle dei ricchi, era usato nella preparazione di piatti di pesce e di legumi, confetture di frutta e sciroppi, in alcuni tipi di pane, e come conservante di alcuni frutti.

Durante il Medio Evo nel secolo VIII secolo d.C con l’arrivo degli Arabi in Spagna se ne diffuse l’uso nel Mediterraneo, ma dobbiamo aspettare la seconda metà dell’ottocento per l’introduzione dell’apicoltura in Italia, attualmente l’apicoltura è praticata in tutto il mondo ad eccezione delle zone artiche; in Italia esiste un gran numero di apicoltori i quali conducono diversi alveari, (1,2 milioni di alveari in italia sparsi nelle varie regioni (2,5 milioni sono quelli negli USA), 45.000 apicoltori censiti, di cui 20.000 che fanno dell’apicoltura una professione.


 

L’Azienda Adi Apicultura di Tornareccio

Oggi vi parliamo dei migliori mieli d’Italia, concentrandoci a raccontarvi una delle realtà di produzione più antica del territorio, che risale agli inizi del 900. Tornareccio è la “capitale abruzzese del miele”. Patria di grandi produttori dove la costante ricerca ha permesso l’espandersi di grandi varietà e quantità di mieli monofloreali.

Dal 2002, Tornareccio è membro del club nazionale “Le Città del Miele”, ed ogni anno nell’ultimo fine settimana di settembre presso il centro storico si svolge “Tornareccio Regina di Miele”, kermesse del gusto dedicata al nettare divino, ma anche ai prodotti tipici del territorio, con degustazioni, cene a tema, spettacoli e molto altro.

Oggi 14 novembre Milano, siamo ospiti alla presentazione della nuova collezione di mieli Adi Apicoltura, dal titolo; Le Esperienze, ed è proprio attraverso un’esperienza a tavola pensata in abbinamento alle diverse botaniche di miele in assaggi ad hoc, che conosciamo meglio alcuni mieli pregiati come il Tarassaco, Rododendro, Coriandolo e Corbezzolo con caratteristiche rare e in produzione limitata.

In occasione della degustazione abbiamo avuto il piacere di assaggiare i seguenti piatti preparati dallo chef Umberto Zanassi;

Polenta, castagna caramellata,crumble, lardo e miele di Corbezzolo


 

Orata in crosta di sesamo, verdure dell’orto, e miele Tarassaco


 

Crepes alle mele crema pasticcera e miele di Corriandolo

La collezione “Le Esperienze” propone miele 100% italiano e biologico lavorato a freddo, utilizzando la tecnica del nomadismo dove le api trasportate dagli apicoltori nei vari territori prescelti sono libere di succhiare il nettare dai fiori in varie zone fra Calabria, Piemonte, Puglia, Lazio ecc.. a seconda delle fioriture.

Tiratura di Rododendro 973, di Coriandolo 3.452


Tiratura 1.981di Tarassaco, Crema di nocciole 70:30 tiratura 7.030


 (Il miele di coriandolo di ADI è stato premiato come migliore d’Italia per questa varietà ricevendo i premi “Roberto Franci” e “Tre Gocce d’Oro”)

Tutti i prodotti della collezione Le Esperienze sono in vendita al pubblico attraverso l’e-shop ADI sul nuovo website adiapicoltura.it

ADI Apicoltura inoltre è sostenitrice ufficiale della Fondazione Slow Food per la Biodiversità ONLUS: ad ogni barattolo venduto della linea Le Esperienze corrisponderà infatti una donazione di 1 euro a favore del progetto “Difendiamo le Api” della Fondazione Slow Food.

Dolce, gustoso, dal sapore pungente o ambrato, il miele ci delizia con i suoi molteplici gusti, regalandoci ricette, benefici e un dolce gusto, frutto di una natura straordinaria, l’operosità delle api insegna all’uomo un grande lavoro. In fondo la natura è perfetta.

 Adi Apicoltura | Tornareccio (CH) | via Alcide De Gasperi, 72 | tel. 0872 868160 |www.adiapicoltura.it

http:/adi-apicoltura-il-miele-italiano/

 

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Isabella Scuderi
Nata a Catania nel mese di ottobre, attualmente vive e lavora a Milano. Un Master in Giornalismo Enogastronomico presso l'Accademia Telematica Europea. Dopo alcune esperienza lavorative nel settore commerciale della ristorazione, intraprende l'attività di consulente per aziende del food ed editorialista per alcune testate a diffusione nazionale.Giornalista, Food Blogger, trendsetter, dopo alcuni anni passati a farsi le ossa in giro per l'Italia è ora libera professionista nel campo più ampio della comunicazione di eventi legati alla moda/enogastronomia di nicchia. Appassionata di scarpe e stili di vita, running e food, compra spesso libri di induismo e fisica quantistica legata alla legge di attrazione. Spesso in viaggio sulla rotta Milano -Montecarlo, ha fatto del glamour una esperienza esistenziale e mentale, sempre alla ricerca di nuove attrattive e stili da scoprire. Ha un blog: La cucina veste Isa, un luogo di armonie e di affetti, dove tradizione,passione e senso del bello, trovano la giusta relazione per spiegarlo.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E birra sia: l'inaspettato connubio di Birra & Orto
Le mille difficoltà del caffè
Intervista a Marco Visciola: il vento, il mare, la Liguria