Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Miss Guilty / La più golosa delle scoperte: Cinnabon

Miss Guilty è tornata! Sembra l’abbiano avvistata in Thailandia da Cinnabon, mentre si abbuffava di cinnamon rolls.
Di Francesca Romana Gaglione

Ma secondo voi, è normale scoprire una delle più deliziose ed ipercaloriche schifezze americane proprio quando si è nell’emisfero opposto?

Beh, magari non è proprio anormale… meglio dire che è abbastanza insolito, fatto sta che in quel della Thailandia, e nello specifico in quel di Bangkok, ancora più nello specifico in quel del Siam Paragon – centro commerciale che incarna in più di 15.000 mq tutta l’armonia degli opposti che caratterizza il sud est asiatico – mi sono imbattuta nella catena alimentar commerciale della mia vita.

Ebbene sì, mi dispiace, non c’è MacDonalds’s o Burger King che tenga, non c’è KFC che possa competere nonostante la sottoscritta sia un’amante del salato rispetto al dolce. Nessun Dunkin Donuts che si possa anche solo lontanamente avvicinare a questa scoperta, dimentichiamoci pure dei bagels degli Einstein Bros e lasciamo che Starbuks Coffee finisca non prorpio nel dimenticatoio, ma quasi.

Io vi sto parlando, signori, dei più spettacolari cinnamon rolls che si possano mangiare nel mondo.

Io vi sto parlando dei Cinnabon, che dagli anni ottanta popolano il mondo con la promessa di costituire la glassa di cui tutti noi abbiam bisogno nella vita. I Cinnabon vengono realizzati rigorosamente a mano, negli store più grandi persino davanti ai vostri occhi, e curiosando sul web ho trovato questo video ed altri che non dovete assolutamente lasciarvi scappare.

Ora, la mia passione per i rotolini alla cannella è nota a chi mi seguiva – uso l’imperfetto tanto per non fare la gnorry a proposito del fatto che è un po’ che non mi si sente – perché proprio a questi rotolini avevo dedicato un post qualche tempo fa. Ma ammetto che la ricetta che suggerivo era fin troppo sana, che i miei rolls all’assaggio somigliavano più a brioches che alle vere robe burrose che dovevano essere. Ecco, ora so che al mondo esiste il cinnamon roll perfetto, dalla consistenza bella pastrugnosa che si scioglie in bocca, con una serie di possibili toppings da far resuscitare i morti e che nella preparazione impiega più grassi che farinacei. E il bello è che lo gusti fumante, accompagnandolo con un bel bicchierone di frappè al cappuccino.

A Bangkok ho provato il roll tradizionale con la glassa al cream cheese e quello al cioccolato fondente. E anche se ci provassi, mai riuscirei a raccontarvi il rimpianto di essermi lasciata scappare il roll col frosting al caramello e noci Pecan.

Ma aspetto il prossimo viaggio, così mi sarà ancora più dolce naufragare in tutto quel mare di cannella.. ;)

Francesca Romana Gaglione
Abruzzese da un trentennio e con una decade nella Capitale alle spalle, Francesca oggi vive a Milano e ne è incredibilmente felice. Usa la passione per la gastronomia come antidoto alla mole di numeri che per lavoro maneggia ogni giorno, e con la sua D60 è alla continua ricerca di storie da raccontare. Per pirandelliana deformazione teatrale, definisce se stessa come una, nessuna e centomila: ecco perché, nella blogosfera, è meglio nota come Miss Nobody.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

L'autentico Chorizo Messicano fatto in casa
Il merluzzo: passato glorioso e futuro incerto
Gluten Free Fest - Perugia 6/9 Giugno 2013