Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Pane alla zucca

Pane alla zucca: le vogliamo mettere queste mani in pasta?
Di Elena Levati

Una pagnotta che si crede una zucca…o una zucca che diventa una pagnotta?
Da qualunque lato la vediate, questo pane è da provare: colorato e divertente, gustoso e profumato, croccante e leggero.

Volete trovare un altro aspetto positivo o può bastare per convincervi a mettere le mani in pasta??

Pane alla zucca
Print
Categoria: Pane
Autore:
Ingredienti
  • 300-350 gr di pasta madre matura,
  • 450 gr di pasta vecchia,
  • 400 gr di zucca tagliata a fette e cotta in forno tra due fogli di carta forno o al microonde per 9 minuti alla massima potenza,
  • 300 gr di farina 0 (debole),
  • 20 gr di sale,
  • olio extravergine di oliva.
Istruzioni
  1. Premessa: se utilizzate la vostra pasta madre, dovete averla rinfrescata due volte (il primo rinfresco con farina forte ed il secondo con metà farina forte e metà farina debole). Se lo trovate più comodo, potete invece utilizzare una pasta madre già matura e pronta all’uso recuperandola dal vostro panettiere di fiducia.
  2. Circa 4-5 ore prima dell’impasto finale, preparate la pasta vecchia impastando 150 gr di farina forte, 150 gr di farina debole, 150 ml di acqua e 6 gr di lievito di birra.
  3. Passate la zucca ancora calda allo schiacciapatate avendo l’accortezza di far perdere l’acqua in eccesso presente nella polpa. Fatela intiepidire e impastatela con la farina, il sale sciolto in pochissima acqua, l’olio, la pasta madre e la pasta vecchia.
  4. Fate lievitare coperto per 30 minuti.
  5. Riprendete l’impasto e dividetelo in due parti formando due pagnotte: fatele lievitare spolverate con farina e coperte con pellicola trasparente in forno a 30° per 1 h e mezza.
  6. Portate il forno a 200°.
  7. Appena prima di infornare il pane, fate tre tagli su ogni forma ed fate cuocere per 10’ con vapore.
  8. Abbassate la temepratura a 180° e continuate la cottura per 40’ senza vapore.

Elena Levati
A Elena piace: avere le mani sporche di farina, la pasta frolla, la frutta nei piatti salati, spolverare la cannella sopra il cappuccino ogni mattina, fare colazione con il pane fresco, la pasta madre, far parte di un gruppo di acquisto solidale, mangiare la zucca con la buccia, reinventarsi tutta una cena con gli avanzi del giorno prima, pulire i melograni, avere le mani viola dopo aver raccolto i mirtilli, andare per funghi, il sorriso di suo marito quando assaggia un suo esperimento culinario, leccarsi le dita dopo aver ripulito il barattolo del miele, andare in bicicletta, il cornicione della pizza napoletana, scovare i ristorantini da pochi coperti con i sapori di una volta, impastare biscotti mentre fuori nevica, temperare il cioccolato. Elena tiene corsi di cucina per grandi e piccini; è autrice del blog conunpocodizucchero.it, delle ricette e delle fotografie che le accompagnano.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Foodies' Place e il suo corso di Cake Design
Let's Grill - Hamburger "A la fine del mundo"
Intervista a Marco Ambrosino