Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Pasticcio di pane raffermo

Il pasticcio di pane raffermo è una ricetta della tradizione povera, utile per riciclare il pane. Una ricetta economica, semplice e soprattutto gustosa.

Scritto da Rosa Cinque

honest cooking ricetta pasticcio di pane raffermo

Pasticcio di pane rafffermo

 

Una delle abitudini odierne è quella di acquistare il pane e congelare quello in eccesso, soprattutto per chi lavora, questo si rivela essere uno dei tanti modi per limitare gli sprechi culinari nonché una giusta alternativa per coloro che non possono acquistarlo fresco tutti i giorni.
Ma quando in casa il pane avanzato risulta essere troppo possiamo realizzare ricette sfiziose come il pasticcio di pane raffermo farcito con prosciutto e mozzarella.
Le fette di pane sono bagnate nel latte e adagiate in una teglia, il ripieno è formato da mozzarella e prosciutto aggiustati di parmigiano e pepe, infine sull’ultimo strato di pane si versano uova leggermente sbattute e via in forno!
Una ricetta che può essere una valida alternativa contro lo spreco alimentare.

 

Pasticcio di pane raffermo
Print
Categoria: pane
Cuisine: Italian
Autore:
Porzioni: 6
Ingredienti
  • Ingredienti:
  • fette di pane raffermo ( la quantità varia a seconda della misura della teglia scelta)
  • 500 ml latte
  • 4 uova
  • 3 fette prosciutto cotto
  • 5 fette mozzarella
  • parmigiano grattugiato
  • sale
  • pepe
Istruzioni
  1. Imburrate una teglia rettangolare e tenete da parte.
  2. Tagliate a fette il pane raffermo, bagnatelo nel latte e formate il primo strato ricoprendo la superficie del piatto per gratin.
  3. Farcite con prosciutto cotto e mozzarella, versate una manciata di parmigiano grattugiato e pepe quanto basta.
  4. Ricoprite il tutto con il secondo strato di pane raffermo imbevuto nel latte facendo attenzione a riempire tutti gli spazi della teglia.
  5. In una terrina sbattete leggermente le uova con un pizzico di sale e versatele sulla superficie del pasticcio di pane.
  6. Spolverizzate di parmigiano grattugiato e, se lo desiderate, aggiungete ancora un po’ di pepe.
  7. Infornate a 180°C per 30 minuti circa o fino a quando il pane raffermo risulterà dorato e croccante in superficie.
  8. Servite in tavola ben caldo.
Note
il pasticcio di pane raffermo può essere preparato con ingredienti che avete in casa: alla mozzarella si può sostituire del formaggio, al prosciutto cotto salumi vari a seconda dei gusti personali.

 

Vivo a Positano, la ridente località sulla Costiera Amalfitana. Le mie tradizioni sono legate fortemente a due Regioni del Sud Italia: la Campania e la Puglia che amo perchè è lì che è nata mia madre Camilla. Colori, mare, architettura naturale, meraviglie da gustare in tavola e panorami da mangiare con gli occhi … queste sono le mie fonti d’ispirazione quando decido di mettermi ai fornelli e cucinare per me e i miei cari. La mia passione è la cucina, in particolar modo, la pasticceria: creo, sperimento, realizzo e sono alla continua ricerca di ricette per superare me stessa. Non sono una professionista ma ho passione, ingredienti ed un pizzico di fantasia! Oltre alla passione smodata per il cibo, amo la fotografia, la lettura, la danza e la musica classica. Ragioniera e Perito Tecnico Commerciale, non ho mai svolto questa professione ed oggi lavoro dove mi diverto. Collaboro con aziende del settore food, moda e artigianato come Assistente Social Network, Contributor Ufficiale per Expo Milano 2015. Scrivo le mie ricette per Italia a Tavola, HonestCooking, MatildeTiramisù e Vivere Ascoli. Collaboro con la telegiornalista Chiara D’Amico. Mi reputo socievole ma diffidente, probabilmente attraverso la mia passione per la cucina esprimo il mio essere, la mia semplicità.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valuta questa ricetta:  

Miss Guilty / Di Mele, Patate e Speck
Pasta a lenta lavorazione - Pasta Rummo per HonestCooking.it
Voglia di Sol Levante: zuppa di noodles e gamberi