Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Pollo Panang – Curry rosso tailandese con latte di cocco

Lorenzo e Biancamaria tornano con gustose influenze asiatiche: armatevi di pollo e di curry rosso.
Di Lorenzo Noccioli e Biancamaria Tecchiati

Un piatto classico della cucina thai, il curry rosso può essere servito come una zuppa, oppure più asciutto e può variare nell’ingrediente principale: pollo o manzo, ma anche frutti di mare o tofu per una versione vegetariana.


Pollo Panang - Curry rosso tailandese con latte di cocco
Print
Categoria: Thai, Piatto unico
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 2
Ingredienti
  • 1 petto di pollo disossato
  • 300 ml latte di cocco
  • 20 gr curry panang tailandese in pasta
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 carota
  • 80 gr fagiolini verdi
  • 2 foglie di basilico
  • Olio vegetale
Istruzioni
  1. Pulire e tagliare il pollo a piccoli cubetti; sbucciare le carote, tagliarle a bastoncini; spuntare i fagliolini e tagliarli in ⅔ pezzi diagonalmente.
  2. Scaldare l'olio in una padella, aggiungere l'aglio tritato e la pasta di curry, saltare per un paio di minuti, aggiungere il pollo e cuocere completamente.
  3. Unire le carote e i fagioli, lasciar andare per un paio di minuti e poi versare tutto il latte di cocco.
  4. Appena comincia a bollire, aggiungere il basilico, togliere dal fuoco e servire accompagnato da riso bianco al vapore, eventualmente guarnito con coriandolo tritato e sesamo nero.
Note
Il curry panang può essere sostituito da pasta di curry rosso, entrambi reperibili nei negozi che vendono prodotti etnici (oppure possono essere fatti in casa). Per ottenere un curry più denso, non cuocere completamente il pollo all'inizio della ricetta e lasciar sobbollire un po' più a lungo il curry per addensare il latte di cocco e completare la cottura del pollo. Come tutti i piatti tailandesi è accompagnato da Prik Nam Pla, la salsa tipica che si ottiene con 5 cucchiai di salsa di pesce condita con del lime, un paio di cucchiani di zucchero scuro, un peperoncino tagliato a rondelle e dell'aglio tritato.

 

Lorenzo Noccioli e Biancamaria Tecchiati
Lui cucina, progetta ricette, allestisce piatti. Lei assiste, apprende la teoria e non la mette in pratica, ma soprattuto rigoverna. Insieme decidono, assaggiano, aggiustano, studiano, scopiazzano, sentenziano, valutano, discutono, scrivono, invitano, ricevono, a volte buttano, fanno la spesa, mangiano a quattro palmenti, non sempre in quest’ordine.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

A Matter of Taste: Cucinare è un atto politico
"GOOD", il salone delle specialità enogastronomiche e agroalimentari
Filetto di maiale con peperoni