Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Ristorante Battipalo: Una Location che si specchia sul Lago Maggiore

Il ristorante Battipalo propone i sapori della tradizione del territorio, con l’attenzione al particolare tra memorie e nuove creatività.

scritto da Isabella Scuderi

Gabriele Boggio, Lago Maggiore, Ristorante Battipalo, Simona Benetti


 


Domenica ti porterò sul lago… o semplicemente tutte le volte che lo desideri. Se avete in programma di trascorrere una cena di coppia sul lago la caratteristica cittadina di Lesa fa a caso vostro, romantica come da copione.

E sulle rive del Lago Maggiore che Simona Benetti e Gabriele Boggio, realizzano Battipalo nel 2009, il ristorante si trova ai piedi del lago sospeso tra le acque circondato da un atmosfera ovattata, la dove lo sguardo si perde lungo il panorama calmo e silenzioso.


 

La Cucina:

La filosofia dei piatti di Simona, la chef, rende omaggio alle materie prime del Lago Maggiore, trasformando con rigore e semplicità alcune proposte del luogo, ma senza esasperare la ricetta tipica territoriale, una sensibilità che non sfugge a chi sa intendere. La creatività di una ricerca che si, esprime il tocco personale, non cancella quello che deve essere un piatto della tradizione.

Abbonda la qualità troviamo delle chicche che lo confermano.

Assaggiamo linguine farro e orzo cime di rapa, bagna cauda di lavarello, a seguire i “tortellini ripieni di anatra in infuso di prugne e anice stellato”, una proposta gourmet dalla creatività dei sapori diretta.

Linguine farro e orzo cime di rapa “bagna cauda ” di lavarello


Pesci di lago stagionali ovviamente, (agoni, anguille, lucioperca, persico e lavarello).

Tortellini ripieni di anatra in infuso di prugne e anice stellato


Questo slideshow richiede JavaScript.

 


Si valorizza in questo caso un piatto squisito la tempura di pesce di acqua dolce accompagnata da una salsa ketchup al wasabi e zenzero, una variante del piatto che troviamo molto interessante

 

Valori in cucina

I formaggi di Ossola e Valsesia, la verdura dell’orto di casa; il pane del maestro culinario Eugenio Pol, la pasta esclusivamente fatta in casa con farine di grani antichi e lievito madre, la carne esclusivamente piemontese da un allevatore selezionato e lumache di allevamento bio.

Le lumache fritte nella farina di grano saraceno con l’humus di sottobosco che viene rappresentato dal sedano rapa, il soncino, topinambur e rapanello con aglio nero fermentato;

La Carta dei Vini: è rappresentata da buona parte da etichette Francesi con oltre 40 referenze di piccoli produttori biodinamici di champagne, l’Italia si fa strada con ottime bottiglie di Sangiovese, dove la qualità prezzo è sincera.

Champagne Vely Rasselet

Champagne Vely Rasselet

 

 

Informazioni Utili:

Battipalo si trova 60 minuti da Milano a pochi chilometri dalla Rocca di Arona, da Stresa, dalle isole Borromee e da S. Caterina del Sasso, un antico eremo scavato nella roccia.

Mano al portafoglio

Prezzo medio a persona bevande incluse spenderete all’incirca 45 €

 

In questo luogo romantico ci si può lasciare andare in un pranzo semplice ma raffinato, il tutto reso più gustoso da un atmosfera pacata che il lago conferisce, il piacere fluisce e voi vi sentirete subito soddisfatti.

 

 

Contatti
+39 0322 76069
viale Vittorio Veneto, 2
28040 – Lesa (Novara)
battipalolesa.it

 

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Isabella Scuderi
Nata a Catania nel mese di ottobre, attualmente vive e lavora a Milano. Un Master in Giornalismo Enogastronomico presso l'Accademia Telematica Europea. Dopo alcune esperienza lavorative nel settore commerciale della ristorazione, intraprende l'attività di consulente per aziende del food ed editorialista per alcune testate a diffusione nazionale.Giornalista, Food Blogger, trendsetter, dopo alcuni anni passati a farsi le ossa in giro per l'Italia è ora libera professionista nel campo più ampio della comunicazione di eventi legati alla moda/enogastronomia di nicchia. Appassionata di scarpe e stili di vita, running e food, compra spesso libri di induismo e fisica quantistica legata alla legge di attrazione. Spesso in viaggio sulla rotta Milano -Montecarlo, ha fatto del glamour una esperienza esistenziale e mentale, sempre alla ricerca di nuove attrattive e stili da scoprire. Ha un blog: La cucina veste Isa, un luogo di armonie e di affetti, dove tradizione,passione e senso del bello, trovano la giusta relazione per spiegarlo.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Enoteca Wine Club - Umbertide (PG)
Il Gelato Giusto - Milano
Un giorno con Maria Luisa Scolastra a Villa Roncalli