Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Rosti di patate farcito

Il rosti è un piatto tipico svizzero sotto forma di crepe a base di patate lesse grattugiate, rosolato nella padella. Variante vegana e senza glutine.

Scritto da Giovanna Visan

honest cooking ricetta rosti di patate farcito

Rosti di patate farcito – vegana e senza glutine

Il rosti di patate farcito è ottimo come piatto unico, come in questo caso, farcito o accompagnato da qualche salsa, o come contorno ad altri piatti. La ricetta è semplice, non necessita di troppo tempo e si può farcire in base ai vostri gusti. Il sapore è veramente ottimo e di grande effetto. Una variante vegana e senza glutine.

Rosti di patate farcito
Print
Cuisine: svizzera
Ingredienti
  • 235 g patata grattugiata cruda
  • 25 g farina di ceci
  • ½ cucchiaino aglio in polvere
  • Un pizzico di noce moscata
  • 20 g acqua
  • Ingredienti per il ripieno (a scelta):
  • 2 cucchiai salsa pomodoro
  • Formaggio veg
  • Affettato veg
Istruzioni
  1. In una ciotola mescolate le patate grattugiate con acqua, la farina di ceci e le spezie, facendo attenzione a non formare grumi.
  2. In una padella antiaderente di diametro di circa 21 cm., riscaldate un filo d’olio, poi versate tutto il contenuto del rosti. Con una spatola appiattitelo dandogli la forma di una crepe un po’ più spessa. Mettete il coperchio e lasciate cuocere a fuoco medio basso, fino a quando diventa dorato, pressandolo di tanto in tanto per compattarlo bene.
  3. Una volta cotto, posate un piatto sulla padella e rovesciatelo. Mettete un altro filo d’olio nella padella e rimettete il rosti sul lato non cotto. Rimettete il coperchio e fate cuocere fino quando diventa dorato anche l’altro lato.
  4. A quel punto, sempre in padella, metteteci sopra la salsa di pomodoro, il formaggio e l’affettato, lasciando i bordi liberi. Rimettete il coperchio e tenetelo ancora sul fuoco fino a quando si scioglie il formaggio, facendo attenzione a non bruciare il rosti. Una volta sciolto piegate il rosti in due, girandolo ancora un altro po’ in padella.
  5. Servitelo caldo, a fette.

 

Giovanna Visan
Ciao sono Giovanna. L’amante della cucina e del cibo. Per motivi di salute e etici sono diventata vegana e poi per bisogno sono passata a mangiare senza glutine. In seguito a queste scelte ho creato un blog che rispecchia me stessa. Un blog di ricette vegane e senza glutine. Un blog che vuole essere un punto di riferimento per coloro che sono nella mia stessa situazione e perché voglio far capire che la mia é in realtà una cucina per tutti. Una cucina facile, veloce, basata sugli ingredienti di stagione e con un tocco spesso speziato.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valuta questa ricetta:  

Torta di pesche e fichi
Quaglia all’amaranto con la sua coscia confit, il suo uovo, gel di melograno, amaranto soffiato
Baccalà con agrumi e timo con passata di cavolo nero e pomodorini del Piennolo