Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Sablee’ alla crema pasticcera alla maniera di Ducasse

Un ottimo dolce alla crema, sulle orme di Ducasse!
Di Micol Cerruti

Come trasformare una frolla “ordinaria” in qualcosa di “straordinario” … Prendendo spunto da un grande Chef!


Sableè alla crema pasticcera alla maniera di Ducasse
Print
Categoria: Dolci
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 8
Ingredienti
  • 120 gr di burro pomata (prima variante:ho utilizzato meta' dose di burro salato)
  • 50 gr di zucchero a velo
  • 50 gr TPT(25 gr di farina di mandorle+25 gr di zucchero a velo)
  • 2 gr di vaniglia (ho usato i semi di mezzo baccello)
  • 1 uovo
  • 200 gr di farina 00
Per la crema pasticciera (senza lattosio)
  • 500 ml di latte di soia (la mia alternativa al latte comune)
  • 125 gr di zucchero semolato
  • 4 tuorli
  • 40 gr di farina 00
  • buccia di limone q.b.
Istruzioni
  1. Far bollire il latte con la buccia di limone (non l'ho grattugiata,semplicemente ho pelato un limone senza prelevarne la parte bianca;la buccia naturalmente andra' poi tolta).
  2. Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  3. Unire la farina setacciata e aggiungere un terzo del latte bollente (da cui avrete tolto la buccia di limone).
  4. Portare a ebollizione di nuovo il latte rimasto e versarvi il composto di uova in un sol colpo mescolando bene.
  5. Rimettere sul fuoco e quando appariranno 3-4 bolle in superficie la crema e' pronta.
  6. Farla faffreddare leggermente.
  7. A questo punto riprendere la sablee'(se volete fare la classica griglia tenetene da parte un po),stenderla e rivestire con questa uno stampo da crostata di 24 cm di diametro (o imburrato o rivestito di carta forno).
  8. Bucherellare il fondo con una forchetta e poi farcite con la crema pasticcera;
  9. quindi stendere la pasta che avete tenuto da parte e poi con una rotella o la punta di un coltello tagliare da questa delle listarelle che andrete ad incrociare sulla superficie a mo' di griglia classica.
  10. Spennellare con latte o uovo sbattuto.
  11. Infornare a 170 gradi per circa 45 minuti.
  12. Una volta fredda cospargere di zucchero a velo.

 

Micol Cerruti
Micol e’ piemontese di origini ed è nata nella terra del riso, dove ha vissuto fino all’eta’ di 25 anni. Nel 2005 si trasferisce prima a Todi e poi a Perugia, nel cuore verde dell’Italia, dove vive tutt’ora. Ha fatto della cucina una piccola arte e ama sperimentare ingredienti poco noti e conosciuti trasformandoli in una sorta di “esperienza mistica”.
Il suo blog nasce in primis con l’intento di riportare alla luce vecchie ricette, le cosiddette ricette della nonna aggiungendovi insoliti particolari per renderle uniche. Micol ha tre grandi passioni: i gatti, i dolci e … lo zenzero.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Londra a modo mio
Il Biscottificio Mattei di Prato propone i cantuccini al cioccolato fondente
Involtini di melanzane ripiene di taglierini all'uovo su doppia crema di burrata e pachino