Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Salsa per insalata al peperone rosso e zenzero

Una salsa per insalata bella da vedere, buona e delicata nonostante il peperone. Provate!
Di Claudia Renzi

Diciamocelo: l’insalata a volte sa essere noiosa. Per alcuni si potrebbero omettere le parole “a volte”. Personalmente l’insalata mi piace e non mi stufa mai, ma cerco spesso di arricchirla il più possibile con quello che la stagione offre. Questo è senz’altro il momento d’oro dei peperoni, con cui si può preparare una salsina per insalata saporitissima e molto nutriente. Il peperone con la cottura perde moltissimi elementi, in particolare ne risente la sua incredibile ricchezza in vitamina C, uno degli antiossidanti più potenti che la natura ci mette a disposizione, che è parecchio suscettibile al calore. C’è chi il peperone crudo proprio non lo sopporta, ma qui è unito alla radice di zenzero, che lo rende molto ma molto più digeribile, oltre ad aggiungere una ulteriore nota di freschezza al condimento, che in questo periodo torrido non ci dispiace per niente…provare per credere!


Salsa per insalata al peperone rosso e zenzero
Print
Categoria: Altro
Autore:
Preparazione:
Complessivo:
Porzioni: 8
Ingredienti
  • 1 peperone rosso grande
  • 5 centimetri di radice di zenzero
  • 1 spicchio d'aglio
  • ½ bicchiere di olio extra-vergine d'oliva
  • il succo di ½ limone
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 2 cucchiai di succo o sciroppo di agave
  • 1 pizzico di sale
Istruzioni
  1. Pulite il peperone eliminando i semi interni e pelate la radice di zenzero. Affettateli entrambi grossolanamente e metteteli nel frullatore insieme agli altri ingredienti, o nel bicchierone del frullatore a immersione.
  2. Date 2-3 frullate e condite la vostra insalata con questa bella salsa dal colore intenso e dal sapore agrodolce.
  3. La salsa si conserva 4 giorni in frigorifero. Se doveste avere difficoltà a reperire lo sciroppo d'agave sostuituitelo con un cucchiaio di miele liquido.

 

Claudia Renzi
31 anni, cresciuta a Roma, ma con intermezzi campagnoli estivi grazie ai nonni molisani. Adesso vive nella campagna senese, ma un nuovo spostamento è sempre dietro l’angolo. Amante del cibo da sempre, appassionata di cucina e nutrizione da quando sceglie la via vegetariana, che (di necessità virtù) la porta a esplorare nuovi e al tempo stesso antichi sapori e a ricontattare il suo profondo amore e rispetto per la terra. Scrive di cucina naturale, ambiente e nutrizione sul suo blog GranoSalis, che ha contribuito a farle riprendere in mano la macchina fotografica, abbandonata ormai da un po’ dopo anni di studi e camera oscura.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Hamburger da Trita - Milano
Gamberoni cotti a bassa temperatura, con agrodolce di peperoni rossi, crema di broccoletti e bisque ...
Il Rum come non l'avete mai mangiato