Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Scarcella pugliese, ricetta tradizionale pasquale

La scarcella pugliese è un dolce tipico pasquale originario della cucina pugliese.

Scritto da Delizie&Confidenze

Scarcella pugliese

Scarcella pugliese, ricetta tradizionale pasquale

Si ritiene che la forma a ciambella abbia attinenza con la fortuna e simboleggia la nascita di una nuova vita.
La tradizione vuole che la scarcella pugliese sia decorata con uova sode oppure uova dipinte a mano dalle massaie.
Viene ricoperta di glassa bianca su cui vengono adagiate perline color argento o multicolore.
Molto popolare inoltre è l’uso della scorza grattugiata del limone per aromatizzare la scarcella.
La preparazione e la cottura in forno avviene durante la Settimana Santa oppure la settimana precedente.
La scarcella può essere decorata a seconda dei gusti personali, utilizzata come centrotavola ed infine gustata dai commensali.

Scarcella pugliese, ricetta tradizionale pasquale
Print
Categoria: Dessert
Cuisine: Italian
Autore:
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 500 g farina
  • 150 g zucchero
  • 100 g olio extravergine d’oliva
  • 100 g latte
  • 1 uovo
  • 1 limone (scorza grattugiata)
  • mezza bustina lievito per dolci
  • Per la guarnizione:
  • 200 g zucchero a velo
  • 1 albume d’uovo
  • 2 uova
  • qualche goccia di succo di limone
  • confettini colorati, ovetti di cioccolata o uova sode
Istruzioni
  1. Setacciate farina e lievito su un piano di lavoro.
  2. Formate la classica fontana ed unite zucchero e buccia grattugiata del limone.
  3. Al centro disponete l’uovo e l’olio EVO, iniziate ad impastare a mano unendo il latte.
  4. Lavorate l’impasto per 10 minuti fino ad ottenere un panetto liscio e compatto.
  5. Dividete la pasta ottenuta in parti uguali e formate dei filoncini che andrete ad intrecciare per formare la classica treccia.
  6. Potete creare varie forme incrociando due cilindri, posizionando un uovo sodo al centro e arrotolando su esso la pasta a mo’ di ciambella.
  7. Infornate le scarcelle pugliesi a 180°C e fate cuocere per 40 minuti circa.
  8. Fate raffreddare su gratella e decorate con glassa e perline colorate.
Note
Le uova utilizzate per le decorazioni devono essere sode.
Potete sostituire la glassa con lo zucchero fondente, è un metodo più veloce e solidifica prima.
Inoltre è consigliabile per chi non ama il sentore dell’albume d’uovo.
Con queste dosi potete creare 3 scarcelle pugliesi e creare forme differenti.

 

Vivo a Positano, la ridente località sulla Costiera Amalfitana. Le mie tradizioni sono legate fortemente a due Regioni del Sud Italia: la Campania e la Puglia che amo perchè è lì che è nata mia madre Camilla. Colori, mare, architettura naturale, meraviglie da gustare in tavola e panorami da mangiare con gli occhi … queste sono le mie fonti d’ispirazione quando decido di mettermi ai fornelli e cucinare per me e i miei cari. La mia passione è la cucina, in particolar modo, la pasticceria: creo, sperimento, realizzo e sono alla continua ricerca di ricette per superare me stessa. Non sono una professionista ma ho passione, ingredienti ed un pizzico di fantasia! Oltre alla passione smodata per il cibo, amo la fotografia, la lettura, la danza e la musica classica. Ragioniera e Perito Tecnico Commerciale, non ho mai svolto questa professione ed oggi lavoro dove mi diverto. Collaboro con aziende del settore food, moda e artigianato come Assistente Social Network, Contributor Ufficiale per Expo Milano 2015. Scrivo le mie ricette per Italia a Tavola, HonestCooking, MatildeTiramisù e Vivere Ascoli. Collaboro con la telegiornalista Chiara D’Amico. Mi reputo socievole ma diffidente, probabilmente attraverso la mia passione per la cucina esprimo il mio essere, la mia semplicità.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valuta questa ricetta:  

Il branzino, questo conosciuto! ... E la spigola?
Fior di mandorla
Cinnamon rolls