Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Sformato autunnale vegano

Uno sformato vegano con le verdure autunnali che amiamo di più!

Scritto da Giovanna Visan

honest cooking ricetta sformato autunnale vegano

Sformato autunnale

Gli sformati in generale sono facili da fare, si possono adattare ad ogni stagione e si possono fare con gli ingredienti che ci piacciono di più.
Visto che amo l’autunno ho puntato su un mix con zucca e i funghi. Un piatto leggero perché a parte l’olio non contiene altri grassi, completo perché è ricco sia di proteine che di carboidrati e molto saporito. Un ottimo pranzo o, perché no, una cena.

 

Sformato autunnale
Print
Ingredienti
  • Ingredienti per lo stufato:
  • 120 g lenticchie verdi
  • 150 g zucca pulita varietà Delica
  • 80 g funghi (ho usato funghi di bosco e chiodini)
  • 60 g peperone rosso pulito
  • 1 carota media
  • 3 cucchiai salsa pomodoro
  • 1 spicchio aglio più grandicello
  • 1 foglia alloro
  • ½ cucchiaino rosmarino secco
  • ½ cucchiaino salvia secca
  • Sale q. b.
  • Olio q.b.
  • Peperoncino in polvere o olio al peperoncino q.b. (a scelta)
  • Ingredienti per il purè:
  • 300 g patate
  • 300 g zucca pulita varietà Delica
  • 50 g acqua / brodo
  • 3 cucchiai latte di cocco in lattina
  • Sale q. b.
  • Un pizzico noce moscata
  • Olio q.b.
Istruzioni
  1. Lo stufato: Tagliate a cubetti più grossi la zucca e i funghi.
  2. Tagliate a listarelle più spesse il peperone.
  3. Dividete in quattro, per lungo, la carota pulita in precedenza, poi tagliatela a fettine spesse.
  4. In una padella più capiente o pentola fate imbiondire l’aglio tritato in precedenza in un filo d’olio. Quando diventa dorato aggiungete la lenticchia lavata in precedenza e poi copritela con l’acqua in modo da averne giusto un dito sopra. Piano piano che l’acqua evapora aggiungetene dell’altra fin tanto la lenticchia sarà cotta (quando riuscite con facilita a schiacciarla fra le dita).
  5. Una volta cotta aggiungete la carota e ricoprite con non più di un dito d’acqua, se ci sarà bisogno aggiungetela in seguito. Cuocete tutto fino a quando potete punzecchiare la carota con la forchetta.
  6. Cotta la carota aggiungete la zucca, i funghi, il peperone, la salsa al pomodoro e gli aromi. Ricoprite tutto con l’acqua (non più di un dito sopra) e fate cuocere fino a quando potete punzecchiare con la forchetta la zucca.
  7. Cotta la zucca continuate con la cottura fino a quando evapora il liquido e la consistenza sarà simile a un ragù molto compatto.
  8. Il purè: Lavate per bene le patate, poi mettetele a bollire insieme alla zucca in una pentola in acqua abbondante fino a quando si possono punzecchiare con la forchetta. Attenti che la zucca si ammorbidisce prima. Una volta cotte tiratele fuori e lasciateli raffreddare.
  9. Sbucciate le patate e poi insieme alla zucca passatele nel passaverdura ancora tiepide (o schiacciatele semplicemente con un forchetta. Aggiungete il latte di cocco, il brodo o l’acqua, il sale e la noce moscata e mescolate bene gli ingredienti.
  10. Assemblaggio sformato: Prendete una pirofila (io ho usato una ovale di 14x21 cm) oliatela per bene poi aggiungete lo stufato. Livellatelo con un cucchiaio, poi sopra cospargetelo col purè, creando un strato liscio. Un filo d’olio sopra e infornate a 180 per 35 min. in modalità statica, poi per altri 5 min. in modalità grill.
  11. Servitelo caldo con un filo d’olio al peperoncino sopra.

 

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Giovanna Visan
Ciao sono Giovanna. L'amante della cucina e del cibo. Per motivi di salute e etici sono diventata vegana e poi per bisogno sono passata a mangiare senza glutine. In seguito a queste scelte ho creato un blog che rispecchia me stessa. Un blog di ricette vegane e senza glutine. Un blog che vuole essere un punto di riferimento per coloro che sono nella mia stessa situazione e perché voglio far capire che la mia é in realtà una cucina per tutti. Una cucina facile, veloce, basata sugli ingredienti di stagione e con un tocco spesso speziato.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valuta questa ricetta:  

Insalata di zucca e lenticchie
Intervista a Bruno Cingolani
Caffè Marchesi: eccellenza italiana a Londra per Pradasphere