Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Swedish Chocolate Cake

Una torta svedese al cioccolato dal cuore morbido. Come scaldarsi se fuori ci aspetta l’autunno.
Di Marcello Arena

honest cooking sweedish chocolate cake

Sweedish Chocolate Cake

L’autunno ormai è arrivato,le foglie cadono e colorano l’asfalto nero. Il vento mattutino taglia la faccia e ci vuole sempre qualcosa per coccolarci; magari prima di uscire di casa o alla sera per una coccola prima di dormire. Ecco che vi presento una torta svedese colma di cioccolato e dal cuore morbido che si scioglie in bocca.

Swedish Chocolate Cake
Print
Categoria: dolci,dessert
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 4-6
Ingredienti
  • 135 g di burro
  • 55 g di cacao in polvere
  • 250 g di zucchero
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • 130 g di farina
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 3 uova
Istruzioni
  1. Preriscaldate il forno a 180°C e imburrate ed infarinate uno stampo da 18 cm di diametro.
  2. In una ciotola rompete le uova e montatele fino a che non avranno triplicato il loro volume, quando saranno ben montate aggiungete la vaniglia ed infine lo zucchero gradualmente, fino ad ottenere un composto liscio e spumoso, e mettete da parte.
  3. Sciogliete il burro in un tegame, quando sarà completamente sciolto unitelo al cacao e alla farina setacciata con il lievito, fino a che tutto sarà ben unito.
  4. Aggiungete ora le uova in più riprese delicatamente, fino a formare una pastella densa ed omogenea.
  5. Versate il tutto nello stampo e cuocete per 40-45 minuti.

 

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Marcello Arena
Marcello ha vent'anni e non ama parlare di sè. E' un ballerino diplomato alla Scuola di Ballo del Teatro Carcano di Milano. Ha frequentato anche l'Accademia del Bolshoi di Mosca e sogna i teatri di tutto il mondo. Il suo blog si chiama "Mela e Cannella" ed è lì che mostra le sue creazioni e le sue ricette, valorizzandole con un'immensa cura per l'immagine e il particolare visivo. La cucina rappresenta per lui un insieme di attimi di vita, un luogo caldo e familiare in cui esprimere se stesso.

Commenti

commenti

Una torta di mele e i primi giorni di primavera a Firenze
IDfood – Misha Sukyas
Vinopolis - Nero di Troia Vigna Pedale, Cantine Torrevento