Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

The Juice Well – A Londra la natura si chiude in bottiglia

Conoscete The Juice Well? Sono i nuovissimi succhi detox per i fanatici della salute: uno è nero come la pece e ha al suo interno il carbone.
Di Valentina Mariani

Sono cinque, ognuno di un colore diverso.

Li abbiamo trovati durante Frieze London, conclusosi pochi giorni fa tra le mura, temporanee, del (già) bucolico Regent’s Park.

Si chiamano The Juice Well, e sono una soluzione colorata (ma 10o% naturale) per chi cerca qualcosa di più che mai sano e assolutamente detox.

Viola per ringiovanire le cellule e rendere bellissima la pelle, verde per fare un pieno di proteine e combattere l’età che avanza. Rosso per fortificare e proteggere, altamente antinfiammatorio e ricco di antiossidanti naturali. Arancione per idratare e ristrutturare, ottimo dopo lo sport. Giallo per digestione e per aumentare le difese immunitarie. Ce n’è davvero per tutti.

Gli ingredienti? Ovviamente 100% naturali. Cavolo, spinaci, sedano, mela, limone, cetriolo, crescione. E ancora romaine, prezzemolo, zenzero, menta, rafano, carote, solo per citarne alcuni.

Di questi cinque contenitori di meraviglie, che abbiamo provato uno ad uno, ci è piaciuto particolarmente Hunger Buster. Nero come la pece non per niente. Infatti, al suo interno c’è il carbone – che abbiamo scoperto essere un naturalissimo ingrediente detox. E poi Chia Gel, Galia Melon, estratto di vaniglia.

Se vivete a Londra, passate al numero 4 di Peter Street (W1F 0DN). Da pochissimo fanno anche home delivery!

 

Valentina Mariani
Giornalista freelance, vive a Londra. Ama le foto in bianco e nero, i vecchi cinema abbandonati, il mare, l’arte contemporanea, il design, l’architettura, i cavalli, la fotografia, i viaggi, il vino bianco, i giradischi e le vecchie macchine da scrivere. Da brava gemelli ama cucinare ma non pesa mai gli ingredienti, e con difficoltà segue alla lettera le istruzioni di un libro di cucina. Il suo piatto forte è la crostata pere e cioccolato! Se fosse un animale sarebbe un gatto, se fosse un piatto sarebbe un soufflé al cioccolato ripieno di crema al lampone!

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Pasta Eat - Milano
La Storia del Pomo d'amore
Cuba Discovery - diario di viaggio (terza parte) - da Cienfuegos a Guantànamo