Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Un argentino in Toscana

Un miliardario argentino acquista la Cantina Dievole, nella zona del Chianti. Ci racconta tutto Carlotta.
Di Carlotta Invrea

Il milionario argentino Alejandro Perdo Bulgheroni, proprietario di alcune cantine in Argentina, Uruguay e California, ha acquistato una delle più grandi tenute del Chianti Classico, Dievole, situata a 15 Km da Siena.

Stiamo parlando di una tenuta che ha una lunga e prestigiosa storia, che risale a circa nove secoli fa… Maestri dell’arte vitivinicola si sono susseguiti rendendo la tenuta una delle più prestigiose dell’intera Penisola. La particolare genìa del terroir contempla ora classici dell’antichità come Barsaglina, Aleatico, Foglia Tonda, Ciliegiolo, Prugnolo Gentile, Mammolo e Saragiolo, classici contemporanei come Canaiolo a Raspo Rosso, Malvasia Nera, Syrah, Petit Verdot e vari cloni di Sangiovese.

Il nuovo padrone rinnoverà la tenuta, restaurando la fattoria e aggiungendo un’ulteriore cantina.

La produzione dei vini, tra cui ricordiamo il Chianti Classico DOGC Riserva “Novecento”, il Broccato, il Rosato di Sangiovese, il Bianco di Dievole, il Vinsanto, il Plenum Quartus, il Rinascimento, il Divertimento, solo per citarne alcuni, avverrà sotto la supervisione di Alberto Antonini, già consulente di Bulgheroni in Uruguay.

La tenuta in questione è attraversata da 80 ettari di vigne, contiene un resort di lusso e numerosi oliveti.

Sicuramente l’argentino Bulgheroni ha avuto un bel fiuto …

 

 

Carlotta Invrea
Carlotta è nata a Torino il 21 dicembre sotto il segno del Sagittario: il più curioso e amante dei viaggi dello zodiaco… La predisposizione per la letteratura e l’arte in tutte le sue forme l’ha portata a laurearsi al D.A.M.S. indirizzo cinema, e la passione per la scrittura a continuare gli studi seguendo un Master in giornalismo.
La cucina è una passione che nasce nella notte dei tempi, le piace provare piatti nuovi e vini provenienti da ogni parte del mondo. Ama cucinare con l’accompagnamento di buona musica ed un calice di vino preferibilmente rosso. Nel dicembre 2011 è stato pubblicato il suo primo romanzo dal titolo “NEL BICCHIERE DI UNA DONNA” edito dalla Lazzaretti Editore ed ambientato in una vineria delle Langhe…

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Brunch in Boston: Zaftigs
Slow Fish 2013: il mare di tutti
Il Torcolato dell'Azienda Agricola Firmino Miotti