Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

UNA SERA A CENA A CITTÀ DEL MESSICO

A tavola nel mondo” è la nuova rubrica di Honest Cooking che vi porterà a cena in giro per il mondo. Stasera vi porteremo con noi a Città del Messico, in Messico.

Scritto da Marina Birri

Mexico_City-12

Eccoci in una città decisamente complessa dove il fascino e il degrado convivono insieme a ricchezza e povertà, musica e rumore, parchi e grattacieli. Prima di riempire la pancia, facciamo un tour di questa città.

Il cuore vitale di Mexico City, Città del Messico, è la Plaza de la Constitution, intorno alla quale  ci sono edifici di grande interesse storico e artistico, come il Palazzo Nazionale che ospita  l’Ufficio Presidenziale.

La campana di Dolores che suonata nel 1810 dal prete rivoluzionario Miguel Hidalgo, annunciò con i suoi tocchi l’inizio della guerra di Indipendenza, questo evento viene celebrato ogni anno

Plaza_de_la_Constitucion_Ciudad_de_Mexico_City
Il Templo Major è una costruzione che risale al periodo atzeco.

Recinto_Templo_Mayor
L’Alameda Central è il parco cittadino più importante ed è uno dei polmoni verdi della città.

Statue_of_Poseidon_at_Alameda_Central,_Mexico_City
Il Bosque de Chapultepec è un immenso e bellissimo parco che occupa tutta la zona occidentale della città. E’ rilevante al suo interno il museo Nazionale di Antropologia con la stupenda e rinomata collezione sul Messico precolombiana

chapultepec-forest-lake-80434_960_720

Xochimilco è il quartiere meridionale della città dove si trova il Lago di Huetzalin, un posto rilassante vicino alla più famosa università messicana e per questo sempre affollato di giovani. Mercatini colorati e tanto verde caratterizzano la zona.

Trajinera
Mexico  City è una città che va presa così, senza troppe pianificazioni: un luogo a misura di chi ama la buona cucina, il divertimento e l’arte.

Una cosa è certa; non dimenticherete facilmente la cucina messicana: sapori forti, aromi e il piccante costituiscono la base di una gastronomia molto apprezzata, che affonda le sue radici nella tradizione precolombiana, ma è anche influenzata dalla eredità europea. Dire Messico è dire fagioli, mais, peperoncino anche se tutto ciò è estremamente riduttivo. Eccoci a tavola,vedrete che piatti colorati e decisamente pieni di carattere.

Iniziamo con la sopa de limon , un brodo di pollo cotto con limone, peperoncino, pomodoro e birra.

10832
Credits immagine: http://cdn.kiwilimon.com/

I fagioli ,  si sa, sono un po’ il simbolo della cucina messicana; ce ne sono di numerose qualità : i fagioli rosa tipici della zona settentrionale del Messico e i fagioli neri tipici della zona meridionale. Dobbiamo quindi assaggiare la frijoles, una crema di fagioli cotta con spezie e fritta e servita con pezzetti di tortillas.

pinto-beans-356622_960_720
Ci viene la curiosità di assaggiare anche l’huevos rancheros, uova fritte adagiate su una tortilla e condite con peperoni, cipolla, pomodori, peperoncino  e olio.

Ela_huevos_rancheros
Le tortillas, oltre a sostituire il pane  accompagnando vari piatti, sono utilizzate come base per molte ricette come vedremo in seguito.

Tortillas_de_maiz_blanco_(México)_01
Non mancano i burritos, tortillas chiuse a forma di fagottino preparate con farina di frumento e ripiene di fagioli, carne, pollo conditi con salsa chili.

Breakfast_burritos
Infine i tacos: tortillas di mais  croccanti che vengono piegati a metà e serviti con vari tipi di carne, formaggio e verdure.

Mmm..._Tacos

 

Le salse costituiscono un complemento fondamentale della cucina di questo paese, ricordiamone una per tutte: guacamole. Si tratta di una salsa a base di avocado, lime, sale, pepe nero, preparata con l’utilizzo del mortaio.

El_tango_guacamole
Eccoci giunti nel mio regno: i dolci! si inizia con marquesotes, biscotti tipici messicani a base di uova,limone e zucchero.

davida4
Credits immagine: https://foxjessicablog.files.wordpress.com/

Proseguiamo con churros y bunelos, dolci la cui pasta ricorda la pasta choux… Buoni da matti!

1280px-Churros_en_Mercado_Medieval_de_Orihuela
Per finire arroz con leche, budino di riso denso e molto cremoso a base di uvetta e cannella.

rice-pudding-888606_960_720

 

Beh non c’è che dire , anche in questa città abbiamo apprezzato una cucina nuova e particolare. Ho un po’ di fiamme nello stomaco, ma il mio divano, un buon espresso rimetteranno tutto a posto… Adios Mexico City!

Alla prossima!

…E il viaggio continua!

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Marina Birri
Mi chiamo Marina Birri, vivo a Roma, una laurea in giurisprudenza, ma mai fatto l'avvocato, ho due figli ormai grandi e la mia più grande passione è la cucina, oltre la lettura. Cucinare è passione, è amore, è ricerca, sperimentazione ... toccare gli ingredienti e sentire che dal loro assemblaggio nascerà un piatto che darà felicità al palato di chi lo assaggerà, non ha euguali ...è l'estasi! La mia passione nasce in...Una cucina di tanti anni fa, la mia nonna paterna: inventiva, fantasia, creatività, ma anche rispetto delle tradizioni... e io bambina incantata dai suoi gesti, dalla sua maestria nel tirare una sfoglia, profumi meravigliosi, farina impalpabile vola nell'aria e lei lì che sforna il suo memorabile ciambellone (così alto non mi è mai venuto!). E ancora le sue torte e il magico quadernetto dove appuntava le sue ricette (chissà dove sarà finito?). Ero una bambina e la sua passione è diventata mia...amo cucinare, adoro scegliere gli ingredienti, manipolarli, tagliarli, cuocerli, friggerli, assemblarli e come in una favola magica si crea il piatto...la cucina è un'alchimia di passione, di amore, è una magia fantastica.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cantucci coi pistacchi
Il gelato meccanico sbarca in Belgio
Cupcakes salati con carne e patate