Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

UNA SERA A CENA A PARIGI

A tavola nel mondo” è la nuova rubrica di Honest Cooking che vi porterà a cena in giro per il mondo. Stasera vi porteremo con noi a Parigi, in Francia.
Scritto da Marina Birri

honest cooking a tavola nel mondo una sera a cena a parigi

 

«A quell’ora sotto il sole obliquo del pomeriggio invernale, Parigi appariva disseminata da uno spolverio luminoso come se un invisibile seminatore, celato nella gloria dell’astro, avesse gettato a piene mani le sue bracciate di grani, il cui fiotto d’oro ricadeva da ogni parte»

Emile Zola, Paris 1898

 

Parigi è una città unica, si respira un’atmosfera magica impalpabile. Parigi è seducente, romantica, elegante, intellettuale, ma anche enigmatica, rivoluzionaria e aristocratica, imperiale, misteriosa e, come diceva Victor Hugo «Parigi è la città natale del suo spirto». Certamente il simbolo di Parigi è la Tour Eiffel; si alza su Champs de Mars, fu creata nel 1889 per celebrare il 100° anniversario della rivoluzione francese durante l’esposizione universale su progetto di Gustave Eiffel.

eiffel-tower-1280022_1280

Il museo del Louvre, dalla celebre piramide di vetro i visitatori si dirigono verso le diverse sezioni del museo; lì una moltitudine di capolavori , ma quelli che ci colpiscono di più sono italiani: Giotto, Beato Angelico, Leonardo, Michelangelo, Raffaello, Tiziano.

louvre-102840

Montmarte è il quartiere che negli anni non ha cambiato la sua fisionomia; in posizione strategica su una collina che domina Parigi, camminando per le sue stradine viene spontaneo pensare ai grandi artisti dell’800 che fecero di questo luogo la loro residenza. Di spicco sul quartiere la celebre Basilica del Sacro Cuore.sacre-coeur-1051452_1280

I Bateau Mouches sono un valido trasporto per scoprire tutta la magia della Senna. Non può mancare una gita sul battello che ci fa scoprire tutti i più prestigiosi monumenti che hanno segnato la storia.

Bateau-Mouche-Galere

Non può mancare una visita alla Cattedrale di Notre Dame. Ha un’imponenza gotica che domina la Senna, un’opera talmente maestosa che anche chi non si è mai interessato di storia o di arte rimane sicuramente affascinato e incuriosito; sembra quasi che il passare degli anni ne abbia accresciuto la bellezza.

notre-dame-1051416_1280

Giungiamo al famoso quartiere Les Invalides. Un magnifico complesso architettonico fatto di musei, monumenti, chiese, ospedale e casa di riposo per veterani di guerra, luogo di sepoltura di alcuni grandi eroi di guerra tra cui Napoleone Bonaparte.

Hôtel des Invalides, North View, Paris 7e

Prima di andare a cena, almeno noi signore facciamo una passeggiata sulla più famosa strada di Parigi che si estende dall’Arco di Trionfo a Place De La Concorde: stiamo parlando dei Champs Elysees. Caffetterie tipiche, negozi raffinati, oltre ad essere uno dei viali più celebri al mondo è anche una delle vie più care. Le vetrine sono luminose e curatissime, marchi e griffes di ogni genere e per tutti i gusti, per una patita di moda come me: Il paradiso!

Avenue_des_Champs-Élysées_July_24,_2009_N1

E dopo tanto camminare ci sediamo a tavola.

Antipasti


Ci viene servito un cocktail de Homardraffinato cocktail di astice. Il gusto dell’astice lo rende particolarmente gustoso insieme al profumo di funghi e tartufo.

illustre0527-large
Credits immagine: http://www.boitearecettes.com/

Rissoles al fegato d’oca (Foie grais)

Pasta sfoglia friabilissima fritta ripiena di foie grais e tartufo (una vera bontà!)

rissoles-au-foie-gras-115267
Credits immagine: http://blog.cookaround.com/tiramisu1/

Soufflè al formaggio

Una meraviglia per il palato

Soufflé

 

Primi


Si sa che in Francia le zuppe sono particolarmente amate, per esempio la soupe à l’oignon è la più rinomata ed è diventata un piatto raffinato servito nei migliori ristoranti pur essendo un piatto popolare.

SONY DSC

Bouillabaisse 

E’ una zuppa di pesce vanto della cucina francese. Il nome sembra derivi da boullir bollire) e abaisser (abbassare) perché il piatto va cucinato a fuoco molto forte, ma ritirato subito dopo che ha preso il bollore.

seafood-bouillabaisse-2709_l
Credits immagine: http://www.taste.com.au/

 

Secondi


Daurade à la crème de l’oursin

Orata con crema di ricci di mare

daurade
Credits immagine: http://blog.cookaround.com/tiramisu1/

Dessert


Tarte Tatin

Fantastica torta di mele rovesciata che si dice essere nata da un errore di una delle sorelle Tatin.
Ecco la ricetta di questo fantastico dolce: http://honestcooking.it/tarte-tatin/

Tarte.tatin.wmt

 

Vogliamo farci mancare le crepes  e i macarons?

Iniziamo con i macarons: deliziosi dolcetti simbolo della pasticceria francese. Assolutamente raffinatissimi, un piacere per gli occhi (ne esistono di 100 colori) e per il palato… si possono gustare al cioccolato al lampone, ai frutti rossi, al caffè.
Per voi 10 consigli su come prepararli: http://honestcooking.it/dieci-consigli-preparare-i-macarons/

macarons-732021_1280

Le crepes, o crespelle, sono delle cialde sottili, morbidi e non croccanti. Possono essere sia dolci che salate. Noi vi proponiamo questa gustosa ricetta: http://honestcooking.it/crepes-alle-nocciole-con-salsa-al-caramello-e-burro-salato-2/

crepes

 

Tarte Robuchon

Prende il nome dallo chef che l’ha inventata Joel Robuchon. E’ una crostata con un cuore di ganache al cioccolato.

Delirio dei sensi!!

tarte-robuchon
Credits immagine: http://blog.cookaround.com/tiramisu1/

Bene, la cena è terminata ed io sono qui sul mio divano con la mia tazzotta di caffè espresso, ho ancora negli occhi le luci, i colori, i suoni di Parigi…l’ebbrezza. Parigi è armonia, Parigi è un grande teatro dove ognuno può essere il primo attore.

Alla prossima!

E… il viaggio continua!!!

Marina Birri
Mi chiamo Marina Birri, vivo a Roma, una laurea in giurisprudenza, ma mai fatto l’avvocato, ho due figli ormai grandi e la mia più grande passione è la cucina, oltre la lettura.
Cucinare è passione, è amore, è ricerca, sperimentazione … toccare gli ingredienti e sentire che dal loro assemblaggio nascerà un piatto che darà felicità al palato di chi lo assaggerà, non ha euguali …è l’estasi!
La mia passione nasce in…Una cucina di tanti anni fa, la mia nonna paterna: inventiva, fantasia, creatività, ma anche rispetto delle tradizioni… e io bambina incantata dai suoi gesti, dalla sua maestria nel tirare una sfoglia, profumi meravigliosi, farina impalpabile vola nell’aria e lei lì che sforna il suo memorabile ciambellone (così alto non mi è mai venuto!). E ancora le sue torte e il magico quadernetto dove appuntava le sue ricette (chissà dove sarà finito?). Ero una bambina e la sua passione è diventata mia…amo cucinare, adoro scegliere gli ingredienti, manipolarli, tagliarli, cuocerli, friggerli, assemblarli e come in una favola magica si crea il piatto…la cucina è un’alchimia di passione, di amore, è una magia fantastica.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cuori di polenta taragna
Vini: il Pecorino di Offida
Finta frittata di ceci primaverile