Socialize

FacebookTwitterRSS

Cerca nel sito

Zanzibar – L’isola delle spezie

Zanzibar è la meta ideale per coloro che vogliono andare a rilassarsi in un paradiso tropicale e allo stesso tempo gustare piatti di mare e stare a contatto con la natura.
Di Guido Zoboli

Il mare cristallino di Zanzibar

Zanzibar è un arcipelago della Tanzania situato nell’Oceano Indiano non lontano dalle Seychelles. E’ una meta turistica ormai molto rinomata soprattutto per le sue spiagge bianchissime e il mare cristallino che la rendono un paradiso terrestre.

Tramonto di Zanzibar

E’ anche conosciuta come l‘isola delle spezie, date le numerose piantagioni di cannellazenzero, noce moscata, chiodi di garofano, citronella, zafferano, vaniglia e molte altre ancora.

Grazie a una guida locale che parla perfettamente italiano, abbiamo potuto imparare a conoscere gli alberi e gli arbusti da cui si ricavano i diversi tipi di frutta esotica e spezie, ed il procedimento per la loro raccolta e lavorazione.

La città principale di Zanzibar è Zanzibar City dove si trova il quartiere storico di Stone Town. Dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco, è l’ideale per visitare le bancarelle e i negozietti ricchi di oggetti d’artigianato locale.

Bancarella di spezie a Zanzibar

A Stone Town si può anche vedere la casa natale di Freddie Mercury che, in pochi sanno, ha vissuto i primi anni della sua vita a Zanzibar.

Casa natale di Freddy Mercury

La popolazione dell’isola ripete in continuazione il celebre motto “Hakuna Matata” (che in swahili significa “non ci sono problemi”). La gente del posto è sempre sorridente e tranquilla nonostante una situazione di povertà critica e molto diffusa.

Anche la loro cultura culinaria ne risente di questo modo di vivere: infatti è per loro molto importante mangiare in gruppo e non è difficile trovare vicino alle strade barbecue improvvisati con molte persone riunite.

La cucina zanzibarina è abbastanza povera si basa sul riso (rigorosamente al cocco) e sui crostacei (aragoste, cicale di mare e gamberetti) cotti regolarmente alla piastra. Prodotti che noi riteniamo di alto livello e che in Italia sono molto costosi, ma che per loro sono comuni (sono un popolo di pescatori) e li cucinano in modo molto spartano. E’ invece molto più difficile trovare piatti a base di carne o formaggi.

Aragosta zanzibarina

Qualora vogliate andare a Zanzibar vi consiglio di visitare Prison Island, dove vivono mille tartarughe di terra giganti.

Una tartaruga di Prison Island

Degna di nota è anche la Jozani Forest, foresta che si trova al centro dell’isola, dove potrete vedere numerosi Colobi Rossi (piccole scimmie colorate).

2 Colobi rossi della Jozani Forest

Zanzibar è la meta ideale per coloro che vogliono andare a rilassarsi in un paradiso ma allo stesso tempo vogliono visitare luoghi interessanti e stare a contatto con la natura.

Hakuna Matata!

Guido Zoboli
Guido è il co-fondatore di HonestCooking.it. E’ un’ottima forchetta e ama passare le serate in compagnia di amici gustandosi una birretta o un cocktail. Di recente ha iniziato a produrre in casa una birra artigianale (“La Sbronza”) di cui va estremamente orgoglioso.

Ti è piaciuto il nostro post?
Diccelo con un commento o con un semplice like

Commenti

commenti

Crostini al formaggio con peperoni e pomodori
Spaghetti con crema di pecorino e pane croccante profumato alle erbe aromatiche estive
Felix Lo Basso Restaurant: nell'Olimpo dei Piani Alti