L’autentico Chorizo Messicano fatto in casa

Il chorizo messicano e quello spagnolo sono la stessa cosa? Si preparano allo stesso modo? Nancy Lopez McHugh ci schiarisce le idee insegnandoci come fare la versione Messicana.
Di Nancy Lopez-McHugh

Oggi vi insegno a fare una delle mie ricette messicane preferite: il Chorizo. Quando gli europei sentono questa parola pensano ad un insaccato stagionato (il chorizo spagnolo). Invece se la sentono i nordamericani pensano a una salsiccia rossa speziata e friabile (il chorizo messicano). Il chorizo spagnolo e quello messicano sono molto diversi tra loro sia per l’aspetto che per la consistenza e il sapore. Il chorizo spagnolo una volta stagionato è pronto per essere tagliato e mangiato. Il chorizo messicano invece deve essere prima rimosso dal rivestimento e poi cotto prima di mangiarlo. Non conta quel che troverete su Internet: i due non sono sostituibili. A me piacciono entrambi i tipi di chorizo e amo mangiarli o cuocerli in maniera diversa. Questa ricetta è una delle mie formule fidate che uso da tempo, una di quelle che amo così tanto e ho perciò trascritto nel mio ricettario.

L’ingrediente segreto che dona al chorizo messicano quel colore rosso e quel sapore è la polvere cilena di Ancho. Dipende da dove vivete ma questa polvere non è sempre disponibile. Qui sotto ho messo una lista di altre salse chili che potete usare come alternative. Usando altre salse il chorizo verrà leggermente diverso dal tradizionale ma sarà comunque molto simile. Un’altra cosa bella di questa ricetta è che non sarà necessario usare un involucro per l’insaccato ma basterà cuocerlo prima di degustarlo.

L’autentico Chorizo Messicano fatto in casa

Categoria: Piatto Unico
Autore:
Maneggiare il peperoncino e le altre spezie piccanti potrebbe bruciarvi le mani. Vi suggerisco caldamente di usare dei guanti in plastica quando armeggerete con il peperoncino e il chorizo.
Ingredienti
  • 500 g di carne di suino macinata
  • 1 cucchiaio di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di coriandolo5 spicchi d’aglio
  • 2 foglie d’alloro
  • ¼ di cucchiaino di cannella tritata
  • ½ cucchiaino di origano
  • ½ cucchiaino di timo
  • 1 cucchiaio di aglio granulato
  • 1 cucchiaino di sale marino
  • 5 granuli di pepe nero (o ½ cucchiaino di pepe nero)
  • 2 cucchiai di polvere Ancho (o 2 cucchiai di paprika)
  • 2 cucchiai di paprika mischiti con 1 cucchiaino di peperoncino in polvere
  • 3 cucchiai di aceto di mele (o aceto di vino rosso come alternativa)
Istruzioni
  1. In un mortaio pestate e macinate i semi di cumino, coriandolo e gli spicchi d’aglio. Spezzate le foglie d’alloro con le mani il più possibile ed aggiungetele alle spezie nel mortaio, pestate e macinate fino ad ottenere una polvere fina. Poi aggiungete le spezie rimanenti nel mortaio e fate lo stesso procedimento e mescolate il tutto per bene.
  2. In una ciotola di vetro adagiate il maiale con le mani e dividetelo, magari utilizzate dei guanti di plastica per prevenire eventuali scottature e macchie sulle mani.
  3. Versate l’aceto e metà delle spezie, cospargendole uniformemente sul maiale e iniziate a mescolare per bene. Aggiungete quindi il resto delle spezie e mescolatele alla carne fino a che si arrossisca del tutto (grazie al peperoncino) e le spezie siano uniformate al maiale.
  4. Il chorizo dovrebbe essere lasciato riposare per una notte prima di cuocerlo. Questo permetterà ai vari sapori di uniformarsi e rendere il chorizo più speziato possibile.
  5. A questo punto sarete pronti per accompagnare il chorizo ad altre pietanze messicane come ad esempio i tacos, le sopes, i frijoles charros, i chiles rellenos o altre ricette che preferite.
Torna in alto