Bucatini alle sarde

Una pasta che fa parte della tradizione siciliana, in cui si mescolano il salato, il dolce, la frutta secca e il grande fascino del finocchietto selvatico in cucina …
Di Rossella Venezia

Bucatini alle sarde
Categoria: Primo
Autore: Rossella Venezia
Preparazione: 15 mins
Cottura: 25 mins
Complessivo: 40 mins
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 1 cipolla grande
  • una manciata di pinoli
  • 1 manciata di uvetta
  • 1 manciata di pangrattato
  • 120 g di sardine in olio d’oliva
  • 200 g di abbondanti di finocchietto selvatico
  • 400 g di bucatini
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
Preparazione
  1. Pulire le sarde raschiandole delicatamente con un coltello, poi aprirle a libro e staccarne la lisca.
  2. Lavare il finocchietto selvatico e tagliere la parte più dura del gambo.
  3. Cuocere il finocchietto per 15-20’ (regolandosi finchè non si è ammorbidito) in abbondante acqua salata e scolarlo mantenendo l’acqua di cottura che servirà per la pasta.
  4. Tritarlo finemente insieme alla cipolla e far appassire dolcemente il trito in un’ampia padella in un filo d’olio extravergine. Quando il tutto diventa quasi trasparente unire un paio di filetti di sarde a pezzetti e farli disfare nell’olio caldo, poi aggiungere i pinoli e l’uvetta (fatta prima rinvenire in acqua tiepida).
  5. Aggiungere le restanti sarde lasciandone da parte 1 o 2.
  6. Cuocerle a fuoco vivo per pochi minuti mescolando, poi aggiungere i finocchietti.
  7. Far cuocere ancora un paio di minuti a fuoco vivo.
  8. Rosolare in una padella antiaderente una manciata di pangrattato in poco olio.
  9. Portare a ebollizione l’acqua di cottura dei finocchietti e cuocervi i bucatini.
  10. Rosolare le restanti sarde in un padellino, con pochissimo olio.
  11. Scolare i bucatini molto al dente, versarli nella padella con il condimento e farli insaporire per un paio di minuti, poi aggiungere il pangrattato, mescolando.
  12. Distribuire la pasta nei piatti completando con i filetti di sarde rosolati.
Torna in alto