Carpaccio di gamberi marinati al limone su un letto d’orzo e crema di carciofi e pistacchi

Lucia torna con una vera e propria delizia per le vostre feste: un carpaccio di gamberi davvero speciale.
Di Lucia Arlandini

In questo clima di festa sulla tavola appaiono piatti leggermente piu’raffinati e particolari.

Con pochi passaggi vi spiego come realizzare un piatto d’effetto ideale per brindare al nuovo anno!

Carpaccio di gamberi marinati al limone su un letto d’orzo e crema di carciofi e pistacchi
Categoria: antipasto
Autore: lucy
Preparazione: 20 mins
Cottura: 15 mins
Complessivo: 35 mins
Porzioni: 2
PER DUE PERSONE
Ingredienti
  • 50 GR ORZO BIOLOGICO PRECOTTO
  • 500 ML ACQUA
  • SALE
  • 6 GAMBERONI
  • 1LIMONE
  • 400 GR CARCIOFI DA PULIRE (diventano circa la metà)
  • 50 GR PISTACCHI
  • OLIO,SALE
  • 1 LIMONE SUCCO
  • SEMI DI PAPAVERO
Preparazione
  1. Preparare prima la crema: pulire i carciofi dalle spine, dalle foglie più dure e poi dalla barbetta all’interno.
  2. Mettere a sbollentare nell’acqua salata con l’aggiunta del succo di limone.
  3. Devono cuocere finché diventano più teneri.
  4. Prelevarli con la schiumarola, depositarli sulla carta assorbente e lasciarli raffreddare.
  5. Mixare poi con i pistacchi e regolare di sale.
  6. Aggiungere a questo punto l’olio in modo da emulsionare.
  7. Intanto sciacquare l’ orzo in acqua fredda.
  8. Portare ad ebollizione l acqua con il sale e poi appena prende il bollore continuare la cottura per 12 minuti.
  9. Scolare, versare in una ciotola con un filo di olio ed amalgamare.
  10. Riempire un coppapasta di orzo al centro del piatto.
  11. Intanto svenare e pulire accuratamente i gamberi eliminando testa, carapace e sangue, dividere a metà per la lunghezza e marinare in succo di limone.
  12. Trascorso mezz’ora dividere nel senso della lunghezza e appiattire leggermente.
  13. Posizionare sull orzo e versare un filo di olio e le zeste di limone e contornare con la salsa di carciofi.
  14. Finire di decorare il piatto con semi di papavero blu e foglia di prezzemolo.
Torna in alto