Crostata al rabarbaro e mirtilli

Laura Davis ci spiega come preparare una crostata facile e fresca, ideale per le giornate estive.
Di Laura Davis

Crostata al rabarbaro e ai mirtilli


Nel sud degli Stati Uniti le torte sono grandi, che sia una classica torta doppio strato o una crostata a singolo strato, ripiena, o alla frutta. Un crostata alla frutta è come una torta, ma molto più semplice. Quando il tempo è un problema, allora questo diventa il mio modo per arrivare al dolce. Nessun impasto da fare, piuttosto un veloce misto di burro, farina, zucchero e spezie che vengono uniti e spruzzati sulla frutta. Io aggiungo l’avena e le noci, che sono opzionali, ma personalmente li uso sempre. Credo che avena e noci rendano la crostata meravigliosa, dando più intensità al sapore e la croccantezza che è fondamentale. Di solito si cuoce durante la cena, così dopo cena ci aspetta una deliziosa, calda crostata alla frutta. Rompi il gelato essenziale alla vaniglia e goditelo. Anche se considero le crostate un dolce meridionale, esse sono preparate anche fuori degli Stati Uniti. Si ritiene che la crostata sia una “discendente” del crumble inglese. Gli ingredienti sono essenzialmente gli stessi, ma in proporzioni differenti. Il Crumble sembra avere uno strato più sottile sulla superficie croccante, mentre la crostata è più spessa. Crescendo, di solito mangiavamo crostate di mele durante la stagione invernale e ripieni base di more o di pesche in estate. Mi piaceva preparare torte quando ero più giovane fino a quando non ho avuto dei figli e ho cominciato così a fare crostate utilizzando la frutta di stagione.

Due frutti che amo combinare in un ripieno o in una crostata sono il rabarbaro e i mirtilli. La combinazione consigliata per quanto riguarda il rabarbaro è con le fragole o i lamponi, che è senza dubbio buono ma la mia combinazione preferita è con i mirtilli. Il contrasto tra dolce e aspro sembra avere un ottimo equilibrio di sapore.

Rabarbaro Fresco

Che cos’è il rabarbaro? Il rabarbaro è una pianta perenne che ha avuto origine in Cina ed è stata coltivata prima in Gran Bretagna e in seguito negli Stati Uniti. Non ho mai sentito parlare del rabarbaro finchè non mi sono trasferita in Pennsylvania. Ama un clima piuttosto fresco in cui crescere e compare nei mercati locali dalla primavera fino all’inizio dell’estate. E ‘abbastanza aspro e richiede un sacco di zucchero rispetto ad altri frutti. Mi piace aspro e piccante, e vi assicuro che il rabarbaro non vi deluderà.

Crostata al rabarbaro e ai mirtilli

Categoria: Torta
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 8
I dolci alla frutta fresca valgono il tempo di attesa quando si mostrano nel periodo estivo. Le crostate alla frutta sono un classico piatto del sud insieme al classico ripieno e alla tradizionale torta.
Ingredienti
Per l’impasto della crostata
  • 75 g di farina non trattata chimicamente
  • 150 g di zucchero di canna
  • ½ cucchiaino di sale
  • 115 g di burro non salato, ammorbidito
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 40 g di avena
  • 60 g di noci tritate
Per il ripieno di frutta
  • 250 g di rabarbaro, tritato in pezzi da ½ a ¾ pollici
  • 220 g di mirtilli freschi o surgelati
  • 100 g di zucchero cristallizzato bianco
  • 1 cucchiaio di farina
  • Gelato alla vaniglia o al gusto che preferisci, a scelta.
Istruzioni
Per l’impasto
  1. Unire farina, zucchero, sale, burro e cannella con una forchetta o con le dita fino a quando non si amalgamano del tutto. Aggiungere noci e avena ed amalgamare. Mettere da parte.
Per il ripieno di frutta
  1. Mettere il rabarbaro e lo zucchero sul fondo di una teglia da forno. Una pirofila da soufflé o una pirofila di vetro funziona bene. 2-3 pollici di profondità è preferibile in modo da consentire una zona ottimale per l’impasto, ma non troppo bassa altrimenti la frutta potrebbe fuoriuscire. Assicurati che il rabarbaro rimanga amalgamato con lo zucchero almeno per una mezz’ora. Aggiungere i mirtilli e la farina e mescolare. Cospargere la frutta sull’impasto.
  2. Infornare a 375 gradi per 35-40 minuti nel centro del forno. Quando l’impasto si fa dorato e la frutta comincia a traboccare, è pronto.
  3. Servire caldo con il vostro condimento preferito, ma il gelato alla vaniglia è quello tradizionale.
Note
A mio parere, il gelato alla vaniglia è l’unico condimento che è l’accompagnamento ideale per crostate di frutta, torte e ripieni. Sentiti libero di dare carta bianca alla tua creatività su come condire la tua torta,ma nel mio piatto, comanda la vaniglia. Note sul rabarbaro: Nella mia esperienza, il rabarbaro è utilizzato al meglio all’inizio della stagione. I gambi di rabarbaro più vecchi possono lasciare talvolta un retrogusto arido e secco. Le foglie delle piante di rabarbaro sono velenose e vengono di solito rimosse prima di essere vendute sul mercato, ma qualora vi fossero assicuratevi di rimuoverli. I gambi più vecchi possono avere la parte posteriore del fusto più dura (come il sedano), può essere rimosso per ottenere un gambo più tenero, ma non è necessario.
Torna in alto