Fusilli radicchio, speck e zafferano

Seconda ricetta che HonestCooking.it dedica a Pasta Rummo: Manuela ha scelto il formato che preferiva da bambina.
Di Manuela Brivio

Raccolgo il testimone da Manuela per portare avanti questa avventura che parla di pasta, qualità, tradizione e che si snoda in dodici ricette e dodici formati.

Dodici formati sono una specie di antipasto, avete mai pensato a quante forme di pasta possono finire sulle nostre tavole?

Ogni forma è stata pensata per accompagnare una salsa o una particolare ricetta e nel tempo certe accoppiate hanno riscosso così tanto successo da essere diventate praticamente inseparabili.
Insomma, ve la sentireste di separare le trenette dal pesto, o le pappardelle dal sugo di lepre, o peggio ancora i bucatini dall’amatriciana?
L’uomo non divida quello che dio ha congiunto, vi pare?

Il formato che ho scelto é tra i più classici, di quelli che mi gioco un piatto di pasta se non lo trovo in quasi tutte le dispense.

In realtà, senza alcuna esitazione, l’ho scelto in preda ad una specie di operazione nostalgia: è il formato che preferivo da bambina e che ancora oggi finisce sistematicamente nel carrello, quando sono io a fare la spesa.

I fusilli sono perfetti per catturare qualsiasi tipo di condimento, sia esso un sugo elaborato o una salsa leggera.

Nella ricetta che vi racconto, ad esempio, ci sono pochi ingredienti, ma dai gusti decisi e di grande qualità: pasta di grani selezionati, radicchio rosso di Treviso, speck dell’Alto Adige IGP e zafferano.

Che dite, mettiamo l’acqua sul fuoco?

Fusilli radicchio, speck e zafferano
Autore: Manuela Brivio
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 280 gr di fusilli
  • 100 gr di speck tagliato a dadini
  • 1 cespo di radicchio rosso di Treviso
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva
  • vino bianco
  • sale e pepe q.b.
  • 1 bustina di zafferano
Preparazione
  1. Preparate il radicchio: eliminate le foglie più esterne se rovinate, lavatelo e tagliatelo a vostro gusto.
  2. Mettete l’olio nella padella, unite lo scalogno tagliato finemente e fatelo andare per qualche minuto.
  3. Unite lo speck e fatelo saltare a fiamma vivace mescolando di frequente. Svaporate con il vino bianco e lasciate evaporare.
  4. Aggiungete il radicchio, fatelo appassire qualche minuto a fiamma vivace e spegnete il fuoco.
  5. Lessate la pasta in abbondante acqua salata in cui avrete sciolto una bustina di zafferano.
  6. Scolate la pasta e saltatela nella padella del condimento per qualche minuto.
Torna in alto