Gnocchi al cavolo nero

Questi gnocchi al cavolo nero su fonduta di pecorino vi faranno aumentare la salivazione.
Di Lucia Arlandini

I miei bimbi adorano gli gnocchi e la cosa mi rende estremamente felice perché mi permette di usare verdure, di norma leggermente ostiche a mangiarsi.

Ne è la prova questo piatto di gnocchi al cavolo nero, su fonduta di pecorino, che, con l’aggiunta di bottarga, diventa un primo stupendo anche per i grandi.

GNOCCHI AL CAVOLO NERO

Categoria: PRIMO
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 400 GR PATATE A PASTA BIANCA
  • 100 GR CAVOLO NERO
  • 1 SPICCHIO AGLIO
  • FARINA Q.B.
  • BOTTARGA
  • 200 GR PECORINO
  • 40 GR BURRO
  • 100 GR LATTE
  • 1 TUORLO
Istruzioni
  1. Pulire il cavolo nero e tagliarlo a pezzetti, poi metterlo in una padella con lo spicchio d’aglio e un goccio di olio e farlo ripassare in padella finché cuoce.
  2. Una volta pronto tagliarlo ancora più finemente e tenerlo da parte.
  3. Lessare le patate e quando saranno morbide, passarle nello schiacciapatate, unirle al cavolo nero e a un pizzico di sale e poi impastare con poca farina formando gli gnocchi.
  4. In un pentolino a parte unire il formaggio grattugiato con il latte e amalgamare bene. Appena si sarà sciolto completamente aggiungere il tuorlo dell’uovo e il burro in modo da ottenere un composto omogeneo e denso.
  5. Servire la fonduta nei piatti, mettere gli gnocchi che avremo buttato nell’acqua bollente e salata e infine una grattugiata a lamelle di bottarga.
Torna in alto