La focaccia all’olio Locatelli style

Che fame! Proviamo questa focaccia uscita da un libro di Giorgio Locatelli … Divina!
Di Micol Cerruti

Ho scoperto che la conoscevano praticamente tutti. Solo io ne ero all’oscuro … Sarà che mi sto avvicinando alla panificazione solo ultimamente. E’ cosa nota la mia poca propensione a tutto quello che deve lievitare. Tempo=denaro … e io di tempo ne ho sempre poco, e anche di denaro!

Ma quando ho visto questa ricetta riproposta praticamente da tutta la blogosfera (e quindi praticamente identica, a parte qualche piccola variante personale) mi sono detta che dovevo assolutamente provare. La ricetta originale arriva da Made in Italy, Food and Stories (libro di cucina italiana scritto in inglese) di Giorgio Locatelli, cuoco di fama internazionale (fautore della ricetta è in realtà Federico Turri, cioè colui che si occupa della panificazione alla locanda londinese di Locatelli). Una volta fatta questa focaccia vi assicuro che sparirà all’istante il timore reverenziale che questa ricetta può suscitare; il procedimento non è difficile e prevede alcune fasi che vanno seguite alla lettera, richiede un po’ di tempo e dedizione ma non un’eternità e alla fine porterete in tavola una focaccia morbidissima e gustosa. Buonissima appena fatta ma grandiosa scaldata e imbottita di mortadella (il giorno dopo). Enjoy!

La focaccia all’olio Locatelli Style
Categoria: Pane pizze e focacce
Autore: Micol Cerruti
Preparazione: 40 mins
Cottura: 35 mins
Complessivo: 1 hour 15 mins
Porzioni: 6
Ingredienti
  • INGREDIENTI (ho usato una teglia rettangolare):
  • 250 gr di farina 00
  • 250 gr di farina manitoba
  • 300 ml di acqua (un po di piu’ rispetto alla ricetta originale)
  • poco olio
  • 10 gr di sale
  • 15 gr di lievito di birra fresco
  • rosmarino (per la superficie)
  • PER LA SALAMOIA:
  • 65 ml di acqua
  • 65 ml di olio extravergine di oliva
  • 20 gr di sale
Preparazione
  1. Versare in una ciotola la farina con lo lievito (sbriciolato e mescolato con un dito nell’acqua)ed unire a poco a poco l’acqua mescolando velocemente con un cucchiaio o una forchetta,e a meta’ lavorazione aggiungere il sale.
  2. Non impastare a mano,tutta la lavorazione deve essere rapida.
  3. Aggiungere tanta acqua quanta ne serve per un impasto morbido da girare con un cucchiaio (di solito 300 ml abbondanti).
  4. Ungere leggermente la superfcie dell’impasto con un poco di olio e coprire la ciotola con un panno.
  5. Far riposare 10 minuti.
  6. Dopo 10 minuti rovesciare l’impasto al centro di una teglia unta o rivestita di carta forno.Sara’ morbidissimo,non toccatelo ma copritelo di nuovo con un panno e fatelo riposare altri 10 minuti.
  7. Ora con il mattarello o con le mani stendere l’impasto delicatamente partendo dal centro verso i lati.Non deve diventare troppo sottile.
  8. Coprire con il solito panno e far riposare 20 minuti.
  9. Preparare la salamoia mescolando l’olio con l’acqua e il sale.
  10. Trascorso il tempo di riposo,con le dita unte di olio,formare tanti piccoli infossamenti.
  11. Prima di infornare versare sopra tutta la salamoia, che sembrera’ tanta ma….fidatevi e rosmarino come se piovesse….
  12. Cuocere a 220 gradi per 25-30 minuti.
  13. Una volta cotta,farla riposare almeno 20 minuti e poi tagliarla a pezzi .
Torna in alto