La Pizza Napoletana a Londra: ci pensano i Pizza Pilgrims!

Giulia è sempre a Londra per raccontarci le ultime novità: Pizza Pilgrims, per esempio, che sforna vera pizza napoletana.
Di Giulia Mulè

La settimana scorsa ha aperto a Londra un nuovo ristorante specializzato nel fare la pizza napoletana. La sua particolarità? È stato aperto da due fratelli inglesi, i Pizza Pilgrims James e Thom Elliot.

La loro storia è contraddistinta da tanto entusiasmo e anche un po’ di fortuna, ma è impossible non ammirare i Pizza Pilgrims per la loro grande simpatia ed intraprendenza.

Due anni fa, stanchi dei loro lavori in pubblicità e cinema, i fratelli Elliot sono partiti alla scoperta dell’Italia per un “pellegrinaggio” a bordo di Concetta, un’Ape Piaggio acquistata in Calabria. Obiettivo: imparare a fare la pizza napoletana!

Nelle sei settimane successive i Pizza Pilgrims hanno percorso la penisola dalla Calabria all’Emilia Romagna, incontrando pizzaioli e produttori locali. Hanno imparato ad impastare la pizza a Napoli e a riconoscere i migliori ingredienti: dall’olio d’oliva toscano alla ‘nduja calabrese, dalla mozzarella campana al prosciutto di Parma.

Socievoli e spigliati di fronte alla telecamera, James e Thom hanno fin da subito condiviso le loro avventure su Youtube e altri canali social, suscitando così interesse nell’ambito della comunità foodie londinese.

Forti di questa esperienza, all’inizio del 2012 hanno lanciato il loro business di street food a Londra. Dopo aver costruito un forno a gas all’interno della loro amata Concetta e aver ottenuto un posto al mercato di Berwick Street a Soho, James e Thom hanno iniziato a vendere pizze agli affamati londinesi in pausa pranzo.

Il successo dei Pizza Pilgrims è stato immediato e, nel giro di soli 16 mesi, James e Thom Elliot hanno lavorato a numerosi eventi e festivals, collaborato con un supperclub cucinando pizze su un tetto a Shoreditch, pubblicato un libro di ricette napoletane e sono apparsi in una serie TV. L’ultimo successo: l’apertura di una pizzeria nel cuore di Soho, a Dean Street.

Vista dall’esterno la pizzeria sembra un piccolo chiosco solo per la pizza da asporto. Il ristorante vero e proprio è al piano di sotto, accessibile da una scala a chiocciola, e decorato nei colori tipici dei Pizza Pilgrims (verde scuro e bianco).

Il menu è semplice e composto quasi esclusivamente dalle loro famose pizze (dalla classica marinara alla pizza con la ‘nduja o con i friarielli), che vengono preparate con un morbido cornicione e tagliate in quattro fette. Il menu prevede anche qualche antipasto e dolce; i sorbetti al limone e alle arance rosse fatti dalla gelateria Gelupo sono squisiti. Al bar vengono servite bibite San Pellegrino, Aperol Spritz, Negroni, birra Moretti e Prosecco.

Per quanto riguarda il caffè, i Pizza Pilgrims hanno scelto Terrone Coffee Co., una piccola torrefazione fondata da Edy Piro, salernitano trapiantato a Londra e pioniere dello ‘speciality coffee’ Made in Italy. I chicchi di caffè vengono tostati (e miscelati) in Italia con una macchina tostatrice da 12kg situata sulle colline in provincia di Fermo nelle Marche, poi serviti in vari ristoranti e bar di Londra (fra i quali anche il Terrone Coffee Bar a Netil Market). L’obiettivo di Terrone Coffee Co. è quello di mantenere la tradizione del caffè italiano con un’attenzione alla selezione dei chicchi e ad una tostatura leggera. Edy si è occupato anche della formazione dei baristi della pizzeria, assicurandosi che venga sempre servito un caffè artigianale italiano di alta qualità.

Pizza Pilgrims sarà la meta perfetta per gli italiani a Londra che hanno nostalgia della pizza del nostro paese e per tutti coloro che amano la pizza “napoletana”. Da non perdere!

Scroll to Top