Mini pie alle more e mirtilli con panna acida

Il dolce alla frutta preferito da Erika: questa strepitosa mini pie … Noi le crediamo, voi?
Di Erika Cartabia

Il tipo di dolce alla frutta che preferisco è sicuramente questo, la classica Pie: un guscio di pasta ripieno di tantissima e buonissima frutta fresca che con la cottura sprigiona tutti i profumi e crea una deliziosa e morbida salsa, quasi fosse una composta leggera. Se poi avete la possibilità di raccogliere un’infinità di more e mirtilli tanto meglio! Ora avete due opzioni: preparare con le vostre manine un’impeccabile pasta brisée oppure optare per una pasta sfoglia. Per questa volta io ho optato per la sfoglia, croccante e sfiziosa. Il ripieno è qualcosa di incredibile, morbido e profumatissimo, soprattutto se gustato ancora tiepido! E poi c’è la panna acida che si sposa alla perfezione con questi frutti di bosco, creando una cremina morbida e dal sapore dolce-acidulo incredibilmente buono! Perfette nella loro versione ridotta, da accompagnare anche con un cremoso gelato!

Mini pie alle more e mirtilli con panna acida
Autore: Erika Cartabia
Ingredienti
  • 400 gr di pasta sfoglia o pasta brisée
  • 300 gr di mirtilli e more freschi
  • 6 cucchiai di mandorle tritate finemente o farina di mandorle
  • 6 cucchiai di zucchero semolato
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio scarso di latte
  • 200 ml di panna acida
Preparazione
  1. Stendete la pasta con uno spessore di circa 1/2 cm e foderate degli stampini facendo fuoriuscire un po’ di impasto dai bordi. Qualora non fossero antiaderenti ricordatevi di ricoprirli con carta forno. Praticate qualche foro con i rebbi di una forchetta.
  2. In una ciotola mescolate con delicatezza la panna acida, lo zucchero, la farina di mandorle e aggiungete, in ultimo, i frutti di bosco. Versate il composto all’interno delle tortine, compattandolo e stendendolo con delicatezza. Ritagliate dei dischi poco più larghi degli stampini, praticate dei ritagli con piccoli tagliabiscotti e stendeteli sulla tortina. Fate aderire bene e avvolgete il bordo di impasto che avete lasciato all’esterno, ripiegandolo su se stesso e premendo con le dita in modo da sigillarlo completamente.
  3. Sbattete quindi un tuorlo con poco latte e spennellate la superficie del dolce. Spolverizzate a piacere con ulteriore zucchero per ottenere un effetto caramellato. Infornate a 200°C per circa 15 minuti o fino a quando non saranno ben dorate. Lasciate raffreddare prima di servire. Qualora desideriate gustarle tiepide vi consiglio di ripassarle in forno caldo per circa 4-5 minuti.
Torna in alto