Padellata di pollo e champignon

Lidia ci lascia questa ricetta prima di andare in vacanza. Siamo sicuri che questa padellata di pollo e champignon vi lascerà soddisfatti.
Di Lidia Mattiazzi

Tra poco tocca anche a me… si eh… anche io sto per andare in ferie!! Quando tutti tornano.. tiè! Io parto!

Adoro settembre, per me è un mese molto importante: il clima si fa più mite e qualsiasi posto si scelga per andare in vacanza c’è meno gente. Ho la fortuna di poter scegliere quando prendermi le ferie, mi rendo conto che non per tutti è così. Ma alla fine l’importante è prendere un po’ di tempo per rilassare corpo e mente.

Il blog non ha mai chiuso i battenti per tutta l’estate, ho solo rallentato un pochino a causa di varicella e altri impegni (migliori della varicella) che l’estate porta con sè. Le ricette si sono fatte più leggere e fresche, ma non per questo meno golose. Ma ora parto in cerca di altro sole, starò via un pochino ma tornerò con altre nuove idee e spunti.

Intanto per oggi vi lascio questa facilissima padellata di funghi champignons e pollo: solo due padelle e mezz’ora in tutto. Buon appetito!

Padellata di pollo e champignon

Categoria: Secondi Piatti
Autore:
Preparazione:
Cottura:
Complessivo:
Porzioni: 2
Ingredienti
  • Funghi champignon 500 g
  • Petto di pollo intero 250 g
  • Farina bianca 2 cucchiai
  • Sale, pepe, prezzemolo tritato a piacere
  • Olio extravergine di oliva 4 cucchiai
  • Vino bianco ½ bicchiere
Istruzioni
  1. Tagliare il petto di pollo a cubetti, cospargerlo con la farina, poi salare e pepare. Scaldare metà dell’olio in una padella, buttarci il pollo e farlo rosolare. Sempre a fiamma alta, versare il vino: una volta evaporato, abbassare la fiamma e cuocere per circa 20 minuti, aggiungendo acqua se necessario.
  2. Pulire i funghi e tagliarli a metà. Metterli in padella con il restante olio, salare, pepare e cuocere per lo stesso tempo del pollo.
  3. Quando il pollo e i funghi sono pronti, unirli in un’unica padella, cospargere di prezzemolo, dare un ultima rosolatura e servire ben caldo.
Torna in alto