Polpette di pollo, pancetta affumicata e funghi porcini

Soussan torna con le sue polpette: questa volta ad accompagnarle ci sono pollo, pancetta e funghi porcini.
Di Soussan Hatami

Le Polpette di pollo pancetta affumicata e funghi porcini sono un  secondo saporito che puo’ essere realizzato con del  petto di pollo per una versione light post-feste Natalizie  oppure saranno buonissime anche utilizzando gli avanzi di tacchino,  faraone ecc. La preparazione delle polpette di pollo pancetta affumicata e funghi porcini e facile e veloce, per tutta la preparazione non ci vuole piu’ di mezz’ora.

Polpette di pollo pancetta affumicata e funghi porcini
Categoria: Secondi
Autore: Soussan Hatami
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 400 gr. Petto di pollo o tacchino, faraona
  • 80 gr. pancetta affumicata affettata (sottile)
  • 150 gr. Funghi porcini surgelati o freschi
  • 2 fette pancarre’
  • 1 uovo
  • olio extra vergine d’oliva Q.B
  • bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe.
  • 1 cucchiaio da te di farina
  • pane grattugiato se serve
Preparazione
  1. Passate il pollo al mixer senza frullare troppo la carne, mettete in una ciotola, unite l’uovo e le fette di pancarre’ precedentemente sbriciolate finemente un po’ di sale e pepe.
  2. Prendete i funghi(se surgelati fateli prima scongelare) e tagliateli a pezzettini piccoli
  3. Fate lo stesso con le fette sottili di pancetta affumicata mettete i funghi e la pancetta in una padella antiaderente con poco olio e fateli cuocere. Togliete dal fuoco e mescolate al composto di pollo, pancarre’ e uovo formate delle palline (se l’impasto dovesse risultare troppo umido aggiungete del pane grattugiato q.b.)
  4. Cuocetele con un filo d’olio extra vergine d’oliva per circa 5/10 minuti a fuoco medio
  5. Bagnate le polpette con del vino bianco e lasciate evaporare in parte alzando la fiamma, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua fredda e un cucchiaio da te di farina e mescolate delicatamente per fare addensare la salsa.
  6. Aggiustate di sale e pepe,servite calde possibilmente con delle patate lesse prezzemolate.
Torna in alto