Riesling Calatroni

Oggi Carlotta ci parla dell’Azienda Agricola Calatroni, nell’Oltrepò Pavese, e del suo Riesling.
Di Carlotta Invrea

Nei primi anni Settanta, tra le colline della Valle Versa, nell’Oltrepò Pavese, e più precisamente nella provincia di Pavia, nasce l’Azienda Agricola Calatroni.

Un antico cascinale degli inizi del 900, immerso nello splendido scenario di quella zona, tra vigneti a perdita d’occhio, è un luogo che dona eleganza all’attività di produzione vinicola.

La gestione familiare garantisce la giusta attenzione e passione nella coltivazione dei tipici vitigni dell’Oltrepò Pavese: Riesling, Pinot nero, Pinot grigio, Moscato, Croatina, Barbera e Uva rara.

In particolar modo mi ha colpita il Riesling.

In questo caso viene coltivata sia la varietà italica, dalla quale si produce un vino vivace, sia quella renana che porta ad ottenere un vino fermo.

Il Riesling richiede terreni freschi e calcarei, quindi ben si adatta a questo ambiente di produzione.

Ho assaggiato quello renano: si presenta con il tipico colore paglierino dai riflessi tendenti al dorato, il profumo delicato dapprima è prevalentemente fruttato per poi sprigionare fragranze più complesse.

E’ un bicchiere corposo, armonico e persistente che ben si adatta a piatti di pesce e carni bianche più o meno elaborate. Se vi capita di trovarvi da quelle parti, un giro all’Azienda Calatroni non ve lo dovreste far scappare, non solo per assaggiare il Riesling, ma anche per provare la vasta produzione che riserva ottime sorprese…

Torna in alto