Risotto alla vaniglia

Voglia di dolcezza? Provate questo risotto alla vaniglia! E ricordatevi di usare lo scalogno.
Di Micol Cerruti

Siete pronti per un’esperienza assolutamente unica … quasi mistica?! … bene … allora se come me vorreste che tutto il mondo attorno a voi odorasse di vaniglia procuratevi un baccello di questa spettacolare “orchidea” e due scalogni (che vanno tanto di moda ultimamente). Qualcuno infatti ha detto che per rendere unico un semplice risotto basta sostituire la cipolla con lo scalogno …

Risotto alla vaniglia
Categoria: Primi
Autore: Micol Cerruti
Preparazione: 10 mins
Cottura: 18 mins
Complessivo: 28 mins
Porzioni: 2
Ingredienti
  • 150 gr di riso Carnaroli
  • mezzo litro di acqua (o brodo vegetale)
  • 1 baccello di vaniglia Bourbon
  • 2 scalogni
  • 50 gr di burro salato (per il soffritto e per la mantecatura finale)
  • sale
  • olio extravergine di oliva
Preparazione
  1. Per prima cosa estrarre i semi dal baccello di vaniglia e custodirli accuratamente (serviranno dopo).
  2. Il baccello rimasto ,privo di semi,andra’ inserito nel mezzo litro di acqua (o brodo) che porterete a ebollizione e che vi servira’ per la cottura del risotto.
  3. Mentre l’acqua raggiunge il bollore,affettare finemente gli scalogni e farli soffriggere a calore dolcissimo con una noce di burro salato e un filo di olio.
  4. Aggiungere eventualmente un goccio di acqua per evitare che lo scalogno bruci.
  5. Dopo una decina di minuti,alzare la fiamma e aggiungere il riso;farlo rosolare per mezzo minuto mescolandolo in continuazione.
  6. Sfumare quindi con un mestolo di acqua ;una volta evaporata questa, iniziare con la cottura vera e propria.
  7. Aggiungere i semi estratti precedentemente dal baccello di vaniglia e bagnare con tanta acqua da coprire del tutto il riso;cuocere a fuoco vivace,mescolando spesso e aggiungendo acqua via via che diventa necessario.
  8. Aggiustare di sale(ricordatevi che anche il burro e’ salato).
  9. Dopo circa 18 minuti spegnere il fuoco,unire una grossa noce di burro salato (parmigiano se piace) e mescolare energicamente.
Torna in alto