Ristorante Sissi – Merano (Bolzano)

Valeria è stata a Merano in occasione del WineFestival, ma in questo post ci racconta di Sissi, ristorante stellato della città. Un’esperienza folgorante.
Di Valeria Saracco

In una cornice speciale, giorni di festa per Merano e per il suo Wine Festival 2012, mi accingo a visitare luoghi mai visti prima. Le montagne leggermente innevate, le nuvole che fanno da cappello, castelli sparsi che ti osservano curiosi, vigne che scendono morbide dai pendii. E poi Merano città dell’estremo nord alle pendici del parco Naturale Tesso, luogo di terme e aria salubre e altissima gastronomia tra le stelle Michelin. Architettura ordinata, miglia di bici e luogo dove un tempo la principessa Sissi viene a soggiornare per rigenerarsi. Dopo lunghe giornate tra i vini d’eccellenza da tutto il mondo, ho avuto la fortuna di sperimentare anche alcuni ristoranti della zona. Il primo è proprio a Merano e non poteva non chiamarsi il Ristorante Sissi dello Chef Andrea Fenoglio, una stella Michelin ampiamente confermata nell’ultima edizione delle stelle. L’esperienza è senza dubbio folgorante. In compagnia con l’ente del turismo SudTiroloAltoAdige, la simpatia di Andrea ci ha subito contagiato. Intanto si è preso cura del mio iphone scarico, poi si è seduto insieme a noi raccontandoci progetti in itinere e futuri. Come tutti i ristoranti che si rispettino prima degli antipasti ci ha deliziato con un piccolo assaggio per ammazzare la fame. Ed è giunta come in una navicella spaziale una pallina arancione su un cucchiaio bianco.

Andrea ha origini piemontesi per metà, per cui la sua cucina sente influenze dall’ovest d’Italia. Infatti la pallina arancione era un peperone con la bagna caoda rivisitata. Una sorte di mousse di peperoni che però nel momento in cui lo assaggiavi l’esplosione della salsa di acciughe delicatissima mi ha fatto sgranare gli occhi. Non vi dico per me la sorpresa e le immagini che si sono susseguite nella mia mente. Non contento, visto il trend del momento, è arrivata la pizza liquida. Un bicchierino con appesa un piccolo pezzo di mozzarella, dei crostini e un emulsione non riconoscibile: bene nel momento in cui assembli gli ingredienti tutto prende forma di una pizza margherita ma solo all’interno delle proprie fauci. Divertita e non così esperta di stelle michelin inizio a trotterellare sulla sedia aspettando la mia variazione di antipasti, piccoli assaggi variegati. Le porzioni erano abbondanti in realtà più che assaggi avrei potuto saziarmi. Salmone marinato accompagnato con il suo caviale. Del coniglio in una salsa verde, rivisitata, una sorta di roastbeef con funghi e il baccalà in due espressioni: una tartare con una salsa misteriosa e una mousse da abbinare che mi ha visto risalire le correnti come  i migliori pesci nordici sanno fare. Una cucina tradizionale rivisitata con innovazione ed eleganza.

In generale ordino poi sempre un secondo che mette insieme un po’ le mie esigenze di fame, curiosità e coscienza femminile. Invidio poi terribilmente i primi degli altri tavoli, ma riesco a farmi un’idea più precisa assaggiando i secondi. Mi porta un cappello del prete con tartufo nero adagiata su mousse di piselli e tempura di sedanorapa.

Scaturisce tutta la mia ammirazione per poter pensare di utilizzare il sedanorapa a forma di patatine e friggerla. Capisci la bravura di uno chef quando con cibi poveri riesce a stupire un comune mortale. Poi le chiacchiere fluiscono e con un assaggio di dolce, un’altra terribile pallina sorprendente mi commuovo a pensare ad uno strudel rivisitato. Un’altra mousse di mela che nasconde come uno scrigno di tutti i sapori dello strudel viennese. Un’altra tappa fondamentale è la toilette, cattura sempre la mi attenzione dei ristoranti, la pulizia, i piccoli asciugamani e non la carta. E tutte le variabili che possono servire in una toilette da viaggio. Non vorrei entrare nel dettaglio, ma da Sissi ti senti veramente una Principessa, in un ambiente elegante raffinato dove ricercare l’innovazione senza trascurare la tradizione mescolato alla simpatia, il calore e la semplicità che gli si confà. Nei vostri viaggi non perdetevi questa esperienza.

Sissi Via Galilei, 44  39012 Merano Bolzano

Torna in alto