Salsa Indiana al Curry e Pomodoro

Ecco una semplice pasta al curry e pomodoro, la base di quasi tutti i piatti a base di curry indiani.
Di Prerna Singh

Salsa Indiana al Curry e Pomodoro

La pasta di curry viene fatta in molti midi differenti e ogni famiglia ha la sua ricetta per prepararla, ma nella parte settentrionale dell’India, essa è per lo più a base di pomodoro. Nel sud, di contro, si usano foglie di curry, noce di cocco, lenticchie o tamarindo. Nella cucina Mughlai si utilizzano molto le spezie intere o macinate e un aggiunta di crema o un prodotto lattiero-caseario per fare una salsa ricca e cremosa.

La ricetta proposta nel nostro caso, va benissimo per essere associata a della carne, del riso come il biryani o il Tahiri o delle verdure. È possibile personalizzare il tutti con diverse varianti e diversi ingredienti da aggiungere o rimuovere.

Indian Curry Paste
Categoria: Salsa
Autore: Prerna Singh
Preparazione: 15 mins
Cottura: 30 mins
Complessivo: 45 mins
Ingredienti
  • 150 g di cipolla tritata
  • 1 pollice di zenzero
  • 3-4 spicchi d’aglio
  • 2-3 peperoncini verdi (o peperoncino a vostra scelta)
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino di pepe
  • 2 cardamomi neri
  • 1/2 stecca di cannella
  • 1/2 cucchiaino di semi di cumino
  • 2 cucchiai di semi di coriandolo
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 2 cucchiai di olio
  • 1 cucchiaino di ghee (opzionale)
  • Sale
  • 160 g di pomodoro a dadini
Preparazione
  1. Macinare insieme gli ingredienti per la miscela umida in un robot da cucina o frullatore. Utilizzare circa 3-4 cucchiai di acqua se necessario per fare ruotare le lame. Mettere da parte.
  2. Macinare insieme tutti gli ingredienti secchi in un macinino da caffè o spezie. Mettere da parte.
  3. Scaldare l’olio in una padella dal fondo spesso, aggiungere il mix umido.
  4. Cuocere su fuoco medio-alto fino a quando tutta l’acqua non sia evaporata. Una volta che la pasta comincia a diventare più spessa ridurre il calore della fiamma, aggiungere il sale e la curcuma.
  5. Cuocere fino a quando la pasta inizia a cambiare colore e diventa di colore bruno dorato.
  6. Aggiungere il ghee.
  7. Aggiungere i cubetti di pomodoro. In primo luogo i pomodori iniziano a sciogliersi lentamente, poi tutto il liquido evapora. Cuocere fino a quando il composto non abbia perso tutto il liquido.
  8. A questo punto aggiungere gli ingredienti secchi. Mescolare bene il tutto insieme.
  9. La pasta di curry è pronta.
Note

Ora è possibile aggiungere le verdure che si preferiscono per un buon curry di verdure. Basta aggiungerle rosolate e ben cotte e mescolare il tutto con un fritto di carne. È anche possibile aggiungere del riso e fare un Tahiri (piccante riso pilaf).
La pasta di curry può essere conservata in frigorifero per settimane. Tutto quello che dovete fare è lasciare che la pasta si raffreddi completamente e poi trasferirla in un contenitore ermetico e poi congelare.

Torna in alto