Soave doc Superiore Pieve Vecchia di Fasoli

Conoscete il Soave doc Superiore Pieve Vecchia di Fasoli? Ce ne parla Carlotta!
Di Carlotta Invrea

Dal 1925 l’Azienda Agricola Fasoli produce vini provenienti dai vigneti veronesi della Bassa Val d’Illasi.

Questa zona del Bel Paese è conosciuta grazie alla grande vocazione enologica per il tipo del terreno e per il clima decisamente favorevole per la coltivazione delle uve.

Le coltivazioni di questa Azienda sono interamente biologiche e la produzione vanta ottimi prodotti come il Merlot “Calle” e “Orgno”, il Soave Classico “Pieve Vecchia”, l’Amarone della Valpolicella “Alteo” ed il Recioto di Soave D.O.C.G. “San Zeno”.

Dal vitigno Garganera in purezza, viene prodotto uno dei vini migliori della zona: il Soave doc superiore “Pieve Vecchia”.

E’ un cru di spiccata corposità, fermentato in botti nuove da 500 litri ed affinato per 10-11 mesi nelle stesse.

A partire da un anno dopo l’imbottigliamento, questo vino può essere apprezzato in tutte le sue qualità.

Il colore dorato intenso, il profumo prevalemntemente fruttato con note di vaniglia ed il sapore persistente e morbido rendono questo bicchiere molto raffinato.

Questo vino ha vinto molti premi negli ultimi anni.

Per citarne solo alcuni, possiamo ricordare i seguenti:

DIPLOMA DI GRAN MENZIONE

– Concorso EnologicoInternazionale, 35° VINITALY 2001 – Verona.

MEDAGLIA D’ARGENTO

– International Organic Wine Expo 2001 – Los Angeles.

MEDAGLIA D’ORO

– Concorso Internazionale Vini BIO FACH 2002 – Norimberga.

MEDAGLIA D’ORO

– International Wine Challenge 2004 di Londra

Esaltato se in abbinamento con piatti di pesce e formaggi stagionati, è un vino che merita l’assaggio.

Il “rischio” è che un bicchiere non vi basti…

Torna in alto