Un angolo di Londra in città: L’Union A.D. 1828

Quattro giovani aprono l’Union A.D. 1928: un british pub come si deve a Pontecagnano.
Di Tiziana di Muro

Il nome deriva da una targhetta metallica ritrovata sulle mura del locale con sopra riportato “L’Union A.D. 1828″, il logo della società assicuratrice dello stabile.

L’idea nasce da quattro giovani, ognuno dei quali ha apportato un tocco di sé, della propria personalità alla location avvicinandola molto al tipico english pub. Infatti, il pub non è solo un locale dove si vendono e consumano bevande. Per secoli è stato un luogo di incontro per amici e colleghi di lavoro, per uomini d’affari nel negoziare accordi, un luogo dove le persone di tutte le fasce sociali si riuniscono ancora oggi per festeggiare, chiacchierare, fare incontri e cercare un po’ relax. Ed è proprio quello che accade a L’Union A.D. 1828 per “breakfast, lunch & dinner” a Pontecagnano Faiano.

“Come in, we are open!” da il benvenuto e ci invita a sedere su una delle alte sedie in legno, con gomiti al bancone: tutto questo diventa molto più di un semplice ‘here and now’ (ora e adesso). Alle nostre spalle una scala in ferro che porta verso il piano superiore, intorno siedono secoli di storia, raccontata non da libri ingialliti ma da foto incorniciate, legni consumati, da forti odori di birra conservate in casse, vocii e furtivi sguardi al mondo esterno. Di fronte, in alto, un grande orologio scandisce il tempo, che però sembra non passare mai per l’atmosfera piacevole che si vive.

Eat for everyone dal semplice panino con carne pregiata e contorni selezionati, al gustoso “chicken&chips”, alle patate in camicia con formaggio e bacon, o speck ecc, alle scamorze fuse, ai piatti di carne o di pesce e poi lo special galletto arrosto.

Il tutto da accompagnare con la vasta scelta di birre, in bottiglia o alla spina ma rigorosamente english. Dulcis in fundo… un simpatico giro di chupitos: tante varietà di vodka o rhum, tra cui Rushkinoff Vodka Caramel (che tanto londinese non è ma è la mia preferita!).

Torna in alto